Apple iPhone bloccato da un carattere in lingua Telugu: come risolvere il problema

Vediamo come cercare di recuperare un iPhone bloccato dal bug che paralizza i dispositivi Apple usando un carattere della lingua indiana Telugu.

Un nuovo bug minaccia gli iPhone e i dispositivi Apple: un solo carattere della lingua Telugu parlata in India manda molti dispositivi Apple in “loop”, impedendogli di avviarsi correttamente e di fatto bloccandoli. Un iPhone bloccato dalla ricezione di questo carattere si può sistemare, ma se non siamo particolarmente fortunati la procedura potrebbe essere complessa.
Ecco alcuni consigli per risolvere il problema, a seconda della gravità del blocco.

IPhone bloccato sulla “mela” o sulla schermata di avvio

Questo è, come possiamo immaginare, il caso peggiore. Abbiamo ricevuto il carattere Telugu durante il caricamento della home, il che manda continuamente in loop il nostro telefono. La soluzione in questo caso è drastica: dobbiamo ripristinare il nostro iPhone, iPad o dispositivo alle impostazioni di fabbrica, e poi reinstallare tutto o caricare l’ultimo backup prima del problema.

Attenzione!: la maggior parte dei iPhone bloccati in questo modo sono stati danneggiati da chi ha ricevuto il messaggio: infatti se abbiamo le anteprime delle conversazioni attive, il carattere indiano manderà in crash la SpringBoard, che potrebbe richiedere un po’ di tempo per ricaricarsi. Riavviare l’iPhone in questo momento significa bloccarlo in modo definitivo. Meglio aspettare per non dover ricorrere al ripristino.

Se iPhone è bloccato solo in parte, possiamo intervenire sulle singole App

Se abbiamo ricevuto il carattere incriminato tramite messaggio o Apple Message, la soluzione più semplice sembrerebbe quella di farsi inviare un messaggio da un amico. Se il nostro iPhone non è bloccato infatti la ricezione di un nuovo messaggio ci permetterà di aprire nuovamente l’applicazionecancellare il messaggio pericoloso senza aprirlo.
Per quanto riguarda le altre applicazioni di messaggistica o di mail, molti utenti hanno trovato una soluzione ancora più semplice.
Come prima cosa disabilitiamo la App o le App che hanno causato il problema, poi possiamo accedere alla loro controparte Web (il sito di Gmail o WhastsApp Web per esempio) da un qualsiasi dispositivo non Apple (Windows o Android) e semplicemente cancellare il messaggio o la conversazione che ci hanno bloccato l’iPhone.

carattere telugu blocca iphone
Riproduzione grafica del carattere indiano che blocca iPhone e iPad

IPhone crash: soluzioni diverse, stesso principio

Insomma, il “trucco” per limitare i danni portati dal bug del carattere in lingua Telugu che blocca gli iPhone e i dispositivi Apple è piuttosto semplice, in linea di principio. Se riusciamo a eliminare in qualche modo il messaggio o i messaggi che bloccano il nostro smartphone, questo tornerà a funzionare.
L’unico caso in cui bisogna ricorrere al reset, e quindi probabilmente all’aiuto di un tecnico specializzato, è quello in cui abbiamo forzato il riavvio del telefono troppo presto.

Come prevenire il blocco di iPhone dovuto al bug del carattere telugu

Se il nostro iPhone o il nostro iPad non sono ancora stati colpiti, è comunque indispensabile proteggersi. Negli ultimi giorni si registrano anche casi di utenti di altre marche che, probabilmente pensando di essere simpatici, fanno circolare messaggi e catene contenenti il carattere pericoloso.
Per questo motivo è necessario che ci proteggiamo con qualche contromisura: quella più semplice è disabilitare le anteprime dei messaggi per tutte le applicazioni di messaggistica e mail. Una piccola scomodità temporanea che ci risparmierà grandi grattacapi successivi.
Se veniamo colpiti lo stesso, ricordiamoci di non riavviare il nostro iPhone se SpringBoard si è bloccato: è uno dei pochi modi sicuri per bloccarlo in modo definitivo.

Come prevenire il bug e immunizzare il nostro iPhone dal carattere “killer”

Per i più esperti esiste anche una soluzione definitiva: Apple infatti ha già annunciato che il bug verrà risolto nella prossima versione i iOS, la 11.3, che è già disponibile in versione beta. Chi se la sente può installarla sul proprio iPhone già ora, seguendo la guida ufficiale di Apple ed eliminando il problema per sempre.
Ricordiamo però che l’installazione del software beta è consigliabile solo agli utenti esperti, che sanno come fare fronte a eventuali contrattempi.

Fonte foto copertina: pixabay.com/en/phone-smartphone-mockup-hands-girl-2212961/ e pixabay.com/en/skulls-heads-art-digital-art-bone-2308633/ (elaborazione)

ultimo aggiornamento: 19-02-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X