Il Decretone è legge, Quota cento e Reddito di Cittadinanza definitivamente al via: le modifiche

Reddito di cittadinanza e Quota cento al via: il Decretone approvato al Senato con centocinquanta voti.

Il Decretone è definitivamente legge. Dopo la seconda analisi alla Camera anche il Senato ha dato il via libera al provvedimento con 150 voti a favore, 107 contrari e appena sette astenuti.

Camera dei deputati
Fonte foto: https://www.facebook.com/Cameradeideputati

Le modifiche al Reddito di cittadinanza

In base alle nuove modifiche le famiglie numerose con disabili potranno avere cinquanta euro in più rispetto alla soglia standard. La pensione di cittadinanza potrà essere concessa anche per i richiedenti che abbiano 67 anni e che convivano esclusivamente con una o più persone in condizione di disabilità grave o non autosufficienza.

La soglia patrimoniale per richiedere reddito e pensione di cittadinanza per ogni componente con disabilità grave o non autosufficienza sale da 5.000 a 7.500 euro.

Confermato l’accordo con le Regioni per il potenziamento dei centri d’impiego attraverso l’assunzione di circa tremila navigator entro il 2020, cui se ne aggiungeranno 4.600 entro il 2021.

Provvedimenti contro i furbetti

Inseriti nuovi paletti per impedire che il Reddito venga erogato a richiedenti ai domiciliari o condannati in via definitiva per reati di stampo mafioso o terroristico.

Per i genitori single fa parte del calcolo Isee anche il genitori non convivente o non sposato a meno che la persona non risulti convivente o coniugata con una terza persona.

Riscatto della laurea, abolita la soglia dei quarantacinque anni

Come preannunciato per il riscatto della laurea viene abolito il tetto dei quarantacinque anni. Previste inoltre nuove assunzioni per far fronte ai pensionamenti anticipati.

ultimo aggiornamento: 28-03-2019

X