Aria condizionata e coronavirus, le regole per il corretto utilizzo

Aria condizionata e coronavirus, le regole per il corretto utilizzo

Aria condizionata e coronavirus, le raccomandazioni. Come usarla e come pulire gli apparecchi.

Aria condizionata e coronavirus, cosa c’è da sapere. Con l’estate ormai alle porte e le belle giornate di sole in molti si domandano se con il caldo sarà possibile usare l’aria condizionata e se ci sono rischi legati al coronavirus. Proviamo a fare chiarezza.

Coronavirus, si può usare l’aria condizionata?

Iniziamo dalle buone notizie. La risposta è sì. È possibile usare l’aria condizionata a patto che gli apparecchi vengano sottoposta ad una accurata manutenzione e pulizia.

Per quanto riguarda i rischi, infatti, non ci sono (al momento) evidenze che spingano a credere che i condizionatori possano in qualche modo agevolare la diffusione del coronavirus.

Per motivi di sicurezza è bene però seguire le norme di pulizia e manutenzione. È consigliata la pulizia accurata dei filtri e delle prese con acqua e sapone o con alcol etilico (minimo 70%). Lo scopo non è quello di sanificare l’apparecchio, ma di ridurre la quantità di polvere nell’aria. I filtri vanno lavati almeno una volta al mese con un panno in microfibra.

climatizzatore
Fonte foto: https://pixabay.com/it/illustrations/aria-condizionatore-a-distanza-4070641/

Aria condizionata e coronavirus, le indicazioni dell’Iss

Di seguito i consigli dell’ISS sull’utilizzo e la manutenzione degli impianti di ventilazione.

A casa – “Pulire regolarmente le prese e le griglie di ventilazione dell’aria dei condizionatori con un panno inumidito con acqua e sapone oppure con alcol etilico 75%”.

Negli uffici e nei luoghi pubblici – “Gli impianti di ventilazione meccanica controllata (VMC) devono essere tenuti accesi e in buono stato di funzionamento. Tenere sotto controllo i parametri microclimatici (es. temperatura, umidità relativa, CO2)”.

Negli impianti di ventilazione meccanica controllata (VMC) eliminare totalmente il ricircolo dell’aria”.

Pulire regolarmente i filtri e acquisire informazioni sul tipo di pacco filtrante installato sull’impianto di condizionamento ed eventualmente sostituirlo con un pacco filtrante più efficiente”.

Il riciclo dell’aria

È bene però fare una doverosa precisazione. Non è consigliabile rimanere a lungo con le finestre chiuse e l’aria condizionata accesa. Si consiglia un costante ricambio di aria naturale tenendo aperte le finestre. Il ricambio di aria esterna resta una delle principali raccomandazioni valide per ogni luogo chiuso. Locali e abitazioni.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 25-05-2020

X