Rogo Centocelle, arrestati i fratelli Seferovic per l’omicidio delle sorelle Halilovic

La polizia ha arrestato a Torino Serif e Andrea Seferovic per aver causato la morte delle sorelle Halilovic. I due fratelli sarebbero i responsabili del rogo del camper a Centocelle, nello scorso maggio.

chiudi

Caricamento Player...

TORINO – Era la notte tra il 9 e il 10 maggio scorso quando una molotov lanciata contro un camper a Centocelle, quartiere di Roma, provocò un terribile rogo nel quale hanno trovato la morte tre sorelle: Elisabeth, Francesca e Angelica Halilovic. La più piccola aveva solo 4 anni. Nel mezzo dormivano anche i due genitori e gli altri 8 fratelli delle vittime, che si sono salvati per miracolo.

L’arresto dei presunti responsabili

Poche ore fa, a Torino, la polizia ha arrestato Serif e Andrea Seferovic. La squadra mobile del capoluogo piemontese ha fermato i due fratelli: il primo deve rispondere di omicidio e tentato omicidio plurimo, detenzione, porto e utilizzo d’arma da guerra e incendio doloso; il secondo di incendio doloso. Serif era già stato arrestato ma poi era stato scarcerato per insufficienza di prove. Seferovic deve già rispondere della condanna a due anni con sospensione condizionale della pena per lo scippo ai danni di Yang Zhao studentessa cinese finita sotto un treno nel tentativo di inseguire gli aggressori.

Faida tra le due famiglie?

Gli inquirenti hanno indagato negli ambienti nomadi per cercare di trovare elementi importanti: pare che tra i Seferovic e gli Halilovic ci fossero notevoli contrasti causati dalla gestione di proventi derivanti da attività illecite. Da non escludere l’ipotesi secondo la quale uno degli Halilovic, probabilmente Romano – padre delle bambine morte -, abbia dato alla polizia l’imbeccata per risalire a Serif Seferovic quale responsabile del furto alla ragazza cinese.