La polizia olandese ha arrestato Tse Chi Lop, noto come “El Chapo” asiatico. E’ stato fermato all’aeroporto di Amsterdam. Ha un impero stimato di 70 miliardi.

AMSTERDAM – E’ noto come “El Chapo” asiatico. E questo alias fa capire la portata dell’arresto operato dalla polizia olandese.

Arrestato “El Chapo” asiatico a Amsterdam

Gli agenti hanno fermato Tse Chi Lop all’aeroporto di Schipol, poco prima di imbarcarsi per un volo da Amsterdam al Canada. L’uomo, un cinese naturalizzato canadese, è considerato a capo di uno dei più grandi cartelli asiatici della droga e ha un impero che gestisce gran parte del traffico di stupefacenti asiatico, pari a 70 miliardi di dollari.

https://www.youtube.com/watch?v=XQ0P67nk2-Q

Chi è Tse Chi Lop

Il 56enne di origine cinese era uno degli uomini più ricercati al mondo. La polizia australiana, in particolare, gli ha dato la caccia per oltre 10 anni, e ora il governo ne chiederà l’estradizione: secondo l’Australian Federal Police, il suo cartello è responsabile del 70% delle droghe che entrano nel Paese. L’operazione che ha portato all’arresto di Tse Chi Lop ha coinvolto i servizi di intelligence di oltre 20 Paesi. Negli ultimi anni il re della droga era segnalato in continuo movimento tra Macao, Hong Kong e Taiwan.


Le mascherine chirurgiche sono efficaci contro le varianti del Covid?

Cina, tratti in salvo 11 dei 22 minatori intrappolati nello Shandong, a seicento metri di profondità