Arrestato a Milano il boss della 'Ndrangheta Salvatore Barbaro

Milano, arrestato il boss Salvatore Barbaro

La fuga del boss della ‘Ndrangheta Salvatore Barbaro è finita a Milano. Il latitante è stato arrestato nei pressi della stagione di Porta Genova.

MILANO – La latitanza e la fuga di Salvatore Barbaro è finita nella mattinata di giovedì 21 febbraio 2019. Il boss della ‘Nrangheta è stato arrestato a Milano nei pressi della stazione di Porta Genova.

L’uomo negli ultimi tempi aveva manifestato la sua intenzione di volersi consegnare alla polizia per scontare le sua pena data dai giudici nella sentenza Cerbus. Barbaro proprio poco prima di questa decisione dei giudici ha optato per la fuga prima di pentirsi e decidere di costituirsi. Un’intenzione anticipata dagli inquirenti che lo hanno arrestato ed ora dovrà scontare gli anni di pena.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Arrestato a Milano il boss Salvatore Barbaro, il latitante dovrà scontare 8 anni carcere

Nessuna resistenza da parte di Salvatore Barbaro nel momento dell’arresto. Il boss della ‘Ndrangheta dovrà scontare 8 anni di carcere per associazione mafiosa. Un controllo totale del territorio per il latitante tanto da aver espresso i suoi interessi anche sull’Expo 2015.

Contatti con politici e rapporti con imprenditori lombardi hanno portato il boss a diventare uno dei personaggi più potenti della zona. Ora per lui la latitanza è finita e nelle prossime ore si dovrebbero aprire le porte del carcere.

Il suo arresto è una conferma del pieno controllo della ‘Ndrangheta in Lombardia. Salvatore Barbaro è riuscito in poco tempo a mettere le mani su diversi ambiti di Milano e non solo. Una latitanza durata circa un mese ma ora i carabinieri lo hanno arrestato per porre fine alla sua fuga. Un fermo che sembrerebbe aver anticipato di qualche giorno la decisione da parte dello stesso boss che stava pensando di costituirsi visto che ormai si sentiva accerchiato dalle autorità che negli ultimi tempi avevano stretto il cerchio.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carabinieri.it/

ultimo aggiornamento: 21-02-2019

X