San Paolo, arrestato l’ex presidente del Brasile Michel Temer. L’uomo sarebbe coinvolto in un caso di corruzione.

Michel Temer, ex presidente del Brasile, è stato arrestato per corruzione. L’ex numero uno del paese è finito al centro di un’inchiesta su alcuni casi di corruzione. Temer, secondo le ipotesi investigative, avrebbe ricevuto una tangente di 300.000 dollari dalla Odebrecht, una multinazionale. Insieme con l’ex presidente brasiliano sarebbero state arrestate sette persone, tutte al centro dell’indagine Lava Jato, che si occupa di un giro di tangenti a funzionari pubblici.

Polizia brasiliana
Fonte foto: https://www.facebook.com/

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Corruzione, arrestato l’ex presidente del Brasile Michel Temer

L’ex presidente del Brasile è stato raggiunto dalla notifica mentre si trovava a San Paolo, dove è stato arrestato dalle autorità locali. Temer è stato trasferito a Rio de Janeiro dove dovrà parlare di fronte ai magistrati per chiarire la propria posizione e rispondere delle accuse dei magistrati.

Non è chiaro al momento quale possa essere il ruolo di Temer nella vicenda. Stando a quanto appreso dai media locali l’ex numero uno del Brasile avrebbe incassato illegalmente trecentomila euro da una multinazionale, ma non è chiaro cosa il presidente abbia dato in cambio Da capire anche se l’uomo possa essere coinvolto in altri casi simili o se si sia trattato di un unico caso.

L’indagine Lava Jato

L’indagine che ha portato all’arresto di Temer è quella Lava Jato, incentrata sui fondi neri Petrobras. Si tratterebbe di un giro (di notevoli dimensioni) di tangenti pagate a funzionari pubblici. Nel corso delle indagini sono finiti nel mirino della giustizia imprenditori di spicco del panorama brasiliano.

ultimo aggiornamento: 21-03-2019


Tragedia in Iraq, battello si ribalta nel Tigri: decine di morti

Basilea shock, anziana accoltella e uccide un bambino di sette anni