'Ndrangheta, arrestato il boss latitante Gregorio Giofrè

‘Ndrangheta, arrestato il boss latitante Gregorio Giofrè

Il boss Gregorio Giofrè è stato arrestato nel Vibonese. A Roma fermi per estorsioni e usura.

REGGIO CALABRIA – Il boss della ‘Ndrangheta Gregorio Giofrè è stato arrestato nella notte tra il 4 e il 5 maggio 2020 mentre era al lavoro in un’azienda agricola nei pressi di San Gregorio Ippona, in provincia di Vibo Valentia.

Il fermato è considerato un esponente di spicco dei clan della cittadina del Vibonese. Le ricerche si erano intensificate negli ultimi mesi quando il latitante era riuscito a scappare al maxi-blitz condotto a dicembre dalla Dda di Catanzaro.

Arresti per estorsioni e usura a Roma

A Roma la Guardia di Finanza ha effettuato diversi arresti per estorsioni e usura oltre che sequestro di 5 milioni di euro tra conti correnti, immobili, automobili (tra cui una Porche) e orologi di lusso.

In manette sono finiti tre usurai residenti a San Cesareo e già arrestati nel luglio 2018 per usura, estorsione, esercizio abusivo dell’attività finanziaria, truffa aggravata ai danni dello Stato e intestazione fittizia di beni. Nelle prossime ore i fermati saranno interrogate dai magistrati per accertare meglio la loro posizioni ed eventualmente confermare la decisione presa dalla Procura di Roma.

Guardia di Finanza
fonte foto https://www.facebook.com/117-Guardia-di-Finanza-191423967541455/

Sequestrata una casa di riposo

Tra i diversi procedimenti di sequestro c’è anche una casa di riposo. La Guardia di Finanza sta effettuando tutti i controlli del caso con il momento delle Rsa che non è dei migliori.

La Procura di Torino ha deciso di aprire un’indagine per omicidio colposo sulle morti avvenute durante l’emergenza coronavirus. Inchiesta che si va ad aggiungere a quelle della Lombardia e in particolare del caso Trivulzio. Una situazione che in futuro potrebbe portare ad una ricostruzione di questo sistema che ha evidenziato delle lacune in questo periodo.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/pg/carabinieri.it

ultimo aggiornamento: 05-05-2020

X