Morte Daniele Belardinelli, arrestato chi lo ha investito e ucciso

Morte Daniele Belardinelli, arrestato l’uomo che lo ha investito e ucciso

Scontri prima di Inter-Napoli, arrestato l’uomo che ha investito e ucciso Daniele Belardinelli. Si tratta di Fabio Manduca. Fino a questo momento si era avvalso della facoltà di non rispondere.

È stato identificato e arrestato l’uomo che ha investito e ucciso Daniele Belardinelli, travolto il 26 dicembre 2018 a due chilometri circa dallo stadio San Siro, in quella via Novara che si era trasformata in un campo di battaglia tra la tifoseria dell’Inter e quella del Napoli.

Arrestato l’uomo che ha investito e ucciso Daniele Belardinelli

Fabio Manduca (39 anni) è l’uomo che si trovava alla guida della macchina che ha investito e ucciso Belardinelli. Il trentanovenne dovrà rispondere dell’accusa di omicidio volontario.

Manduca è stato identificato nel corso delle indagini condotte dalla Digos. Il trentanovenne in questi mesi si era sempre avvalso della facoltà di non rispondere.

Polizia italiana
Polizia italiana

La ricostruzione dell’accusa

Secondo l’accusa il ragazzo, alla guida della macchina che si trovava nella colonna dei tifosi napoletani, di fronte ai tifosi dell’Inter che avevano invaso la strada armati di mazze e bastoni avrebbe accelerato volontariamente. Il nodo principale sul quale si giocherà molto probabilmente il processo è quello legato ai motivi. Si dovrà infatti stabilire se Manduca abbia accelerato per uccidere o comunque ferire i membri della tifoseria avversaria, o se volesse guadagnarsi una via di fuga dall’assalto dei tifosi interisti.

In questo senso sono fondamentali le immagini delle telecamere che hanno ripreso quei drammatici istanti. Il filmato mostra la macchina di Manduca che sorpassa un’altra auto del corteo e punta dritto su un gruppo di tifosi dell’Inter.

ultimo aggiornamento: 18-10-2019

X