Truffa ai danni dei risparmiatori, arrestato l'imprenditore Pesce

Truffa a risparmiatori, arrestato l’imprenditore Pesce

Gdf, arrestato l’imprenditore Pesce, accusato di aver truffato i risparmiatori. Sequestrati diciassette milioni di euro.

Gli uomini della Guardia di Finanza hanno arrestato Nicolò Maria Pesce, imprenditore titolare della società Kamet, che si occupa di consulenza. Secondo le ipotesi degli inquirenti, Pesce avrebbe riciclato i soldi di risparmiatori truffati. Le Fiamme Gialle hanno proceduto anche con il sequestro di 17 milioni di euro. L’operazione parte dall’inchiesta sulla nota truffa dei diamanti che aveva fatto vittime illustri come Vasco Rossi.

Operazione Gold Fish, arrestato l’imprenditore Nicolò Maria Pesce. Si tratta di un’operazione legata alle indagini sulla truffa dei diamanti

Secondo le ipotesi degli inquirenti, Pesce avrebbe riciclato i soldi guadagnati in maniera illecita. I soldi sarebbero serviti a finanziare imprese riconducibili proprio a Pesce. E gli illeciti sarebbero riconducibili alla truffa dei diamanti. I soldi guadagnati in maniera illecita sarebbero stati investiti da Pesce in una serie di imprese attive soprattutto nel Nord Italia.

Un sistema complesso, ben strutturato e collaudato probabilmente nel tempo. Le indagini sui flussi di denaro consentiranno agli inquirenti di fare ulteriormente luce sul giro di investimenti, con i soldi riciclati che erano ben nascosti da una fitta rete di operazioni.

Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

L’indagine sulla truffa dei diamanti

L’operazione è legata all’indagine sulla truffa dei diamanti che si era conclusa nel 2019 portando alla luce una truffa dal valore di centinaia di milioni di euro. Diverse società promuovevano la vendita di diamanti a prezzi superiori rispetto al valore effettivo. Nella rete dei truffatori erano finiti anche personaggi del mondo della musica e dello spettacolo.

ultimo aggiornamento: 25-06-2020

X