Traffico di migranti a Carpi, cinque arresti

Maxi-operazione dei carabinieri a Carpi contro il traffico di migranti. In manette cinque persone accusate di vari reati.

CARPI (MODENA) – Maxi-operazione nelle prime ore di giovedì 21 marzo 2019 a Carpi contro il traffico di migranti. In manette cinque persone accusate di vari reati tra i quali l’illegale ingresso e trasporto di cittadini stranieri sia in Italia che in Europa. Gli arrestati nelle prossime ore saranno ascoltati dal magistrato che dovrà confermare la custodia cautelare dei principali imputati coinvolti in questa vicenda.

Carabinieri NAS
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Carpi, maxi-operazione dei Carabinieri contro il traffico di migranti

L’operazione – comunicata dai carabinieri – ha visto l’impegno circa quaranta militari ed elicotteri provenienti da Forlì. Le cinque persone poste sotto misura restrittiva saranno interrogati nei prossimi giorni per capire meglio come si svolgeva questa attività illecita. Le indagini proseguiranno nei prossimi giorni anche per individuare altri profili che possono essere coinvolti in questa associazione a delinquere.

Secondo le prime informazione, i fermati gestivano il traffico di migranti sia all’estero che in Italia. La Procura di Carpi non ha fornito ulteriori dettagli e dirà tutto in una conferenza stampa nelle prossime ore. La battaglia contro l’immigrazione in Italia continua e questi ultimi arresti ne sono la conferma.

Non è il primo caso di operazione simile in Italia. Nei mesi scorsi a Torino c’è stato un blitz simile dei carabinieri che ha portato all’arresto di diverse persone per traffico di migranti. Associazioni a delinquere che si formano sempre più spesso nel nostro Paese e non è escluso che nelle prossime settimane vengano scoperte altre vicende simili. Intanto i primi arresti sono stati fatti a Carpi. Cinque le persone finite in manette che presto saranno ascoltati dagli inquirenti per chiarire meglio la loro posizione in questa vicenda di traffico di migranti in Italia ma anche nel resto d’Europa.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carabinieri.it/

ultimo aggiornamento: 21-03-2019

X