Assassinio Pierina Paganelli: la vicina di casa rivela segreti inquietanti
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Assassinio Pierina Paganelli: la vicina di casa rivela segreti inquietanti

Assassinio Pierina Paganelli: la vicina di casa rivela segreti inquietanti

Gli ultimi sviluppi nel caso dell’omicidio di Pierina Paganelli. Valeria Bartolucci, tra sospetti di tradimento e indagini in corso a Rimini.

In una vicenda che ha scosso il tranquillo contesto di Rimini, emerge la figura di Valeria Bartolucci, vicina di casa e moglie di Louis Dassilva. Nel cuore della notte del 3 ottobre, la comunità è stata sconvolta dall’omicidio di Pierina Paganelli, 78 anni, tragicamente uccisa nel garage del proprio condominio. Nonostante i sospetti gravino su suo marito, la Bartolucci si dichiara fermamente convinta della sua innocenza.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Sono categorica nell’affermare che Louis non può aver commesso un gesto così efferato,” dice Bartolucci, chiarendo la sua posizione in un’intervista a Storie Italiane su Rai 1. “Un tradimento può essere perdonato, ma l’assassinio è un confine che non si può oltrepassare.

agenti detective scientifica raccolgono prove omicidio
agenti detective scientifica raccolgono prove omicidio

Tradimento e complessità familiari

Il contesto si complica con la rivelazione di una relazione extraconiugale tra Dassilva e Manuela Bianchi, nuora della vittima. “Questi sono dettagli che riguardano la nostra sfera privata,” afferma la Bartolucci, sottolineando il peso che la pubblicità di questi fatti ha avuto sulla sua vita. “L’infedeltà è una questione personale, ma non trasforma mio marito in un assassino.

La notte dell’omicidio: un alibi per Dassilva?

Valeria Bartolucci fornisce un possibile alibi per il marito, descrivendo la routine della sera dell’omicidio. “Louis è sceso a prendere il cibo per i gatti intorno alle 19.35 e si è trattenuto giù solo per pochi minuti,” ricorda. Questa testimonianza potrebbe essere cruciale per le indagini, delineando i movimenti di Dassilva in un momento chiave.

La vicenda assume ulteriori sfaccettature con l’intervento di Manuela Bianchi, che ha espresso il desiderio di allontanarsi dalla comunità dei Testimoni di Geova. La congregazione, già critica verso di lei per la presunta relazione con Dassilva, rischia di perdere un altro membro a seguito di questo tragico episodio. “Vivere in quella palazzina ora mi spaventa,” confessa Bianchi, sottolineando la tensione e l’incertezza che questa situazione ha generato.

In una trama che intreccia sentimenti, sospetti e una comunità in lutto, la figura di Valeria Bartolucci emerge come simbolo di una fiducia incrollabile nel proprio partner, nonostante le prove e le circostanze contrarie. Rimane da vedere come questa vicenda si svilupperà, tra indagini in corso e verità ancora da scoprire.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 13 Gennaio 2024 11:18

Terrificante tragedia: ucciso adolescente in un parcheggio, l’assurdo motivo

nl pixel