Assegno di maternità, chi ne ha diritto? Come presentare domanda? Quando presentarla

Per chi è valido l’assegno di maternità

La presentazione della domanda per la richiesta di assegno di maternità 2017 è valevole per le mamme disoccupate o lavoratrici anche di tipo precario. Questo assegno è in alcuni contesti elargito dal Comune, in altre circostanze dallo Stato.

Cos’è l’assegno di maternità però?

Partiamo con l’assegno erogato dall’Inps, questo per il 2017 risulta essere a carico del comune o alternativamente dello Stato ed è quella ciò che viene considerato ovvero una prestazione assistenziale che viene elargita a madri o padri naturali o a genitori che hanno adottato o pre adottato bambine o bambini.

Cambia l’attribuzione come si è compreso, infatti questa può essere data:

A. Al Comune di Residenza della persona che richiede l’assegno

B. Allo Stato

La suddivisione avviene sulla base di chi deve recepire tale assegno di maternità.

Il Comune lo elargisce alle madri disoccupate, il secondo invece lo elargisce alle mamme naturali e adottive e/o ai padri lavoratori.

La domanda – Assegno di Maternità

Per presentare la domanda occorre il relativo Modulo che si può reperire presso l’Inps, una volta compilato in ogni sua parte tale modulo occorre inoltrare la domanda telematicamente.

Se non si ha a disposizione il Pin che viene comunicato dall’Istituto Nazionale di Previdenza ci si può recare presso un Caf e presentare da lì la domanda.

Assegno di Maternità – Stato

Cosa occorre avere come requisiti per presentare domanda?

L’elenco che segue aiuterà nella comprensione:

1. Residenza in Italia

2. Alternativamente al Punto 1, essere cittadine-i italiani comunitari o extracomunitari

3. Minino 3 mesi di contributi per le donne madri lavoratrici, contributi che siano stati versati per maternità nei precedenti 18 mesi di cui 9 prima che avvenga il parto o alternativamente, dall’entrata in casa del bambino o della bambina adottata

4. Disoccupazione a regime NASPI

certificato_unicasim


Anticipo tfr per l’organizzazione del matrimonio

Pignoramento la sua Conversione cosa riguarda