Il termine assegno postdatato indica un assegno bancario o postale sul quale è apposta una data futura rispetto a quella di emissione dell’assegno.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Assegni postdatati e Legge

L’emissione di tali assegni subisce una sanzione da parte della Legge Vigente essendo tale assegno uno strumento di pagamento e non un titolo di credito, questi secondi infatti sono differenti dai primi ma bisogna andare per gradi.

Tale assegno viene considerato a tutti gli effetti illegittimo proprio in virtù della postdatazione, l’apposizione di una data successiva all’emissione dell’assegno rende questo assegno una cambiale mentre in realtà non nasce ne può svilupparsi come tale visto che quest’ultima prevede il pagamento di un imposta di bollo che non paga invece (sottraendosi alla stessa) chi emette un assegno postdatato.

Eppure il Italia tale abitudine ad emettere assegni postadatati sembra non arrestarsi seppur tale forma – come detto – sia errata e sottoponibile al controllo della Legge che non l’accetta.

Perché si fanno assegni postdatati?

In sostanza lo scopo di tale forma erronea di assegno è quello di posticipare il giorno del pagamento dello stesso, ci sono infatti delle situazioni riguardanti merci o oggetti nelle quali chi emette l’assegno necessita di tempi ulteriori per effettuare i pagamenti necessari all’acquisto, specie se si parla di grosse cifre.

L’assegno rappresenta comunque una garanzia di pagamento ecco perché ancora sussiste tale metodologia e fatica a morire pur nelle condizione nelle quali si esplica (Norme di Legge e Sanzioni eventuali) e la proroga del pagamento è uno strumento temporale in mano a chi emette tale assegno come detto.

Se si osservano le cose dal lato delle sanzioni a partire dal 1999, l’emissione di assegni postdatati non va più sul penale ma si riferisce unicamente alla condotta che può subire una sanzione di tipo amministrativo unicamente in virtù dell’evasione del bollo. Questo ovviamente ha sotto certi aspetti, invogliato ancor più chi per necessità o per abitudine era abituato a emettere tale tipologia di assegni.
certificato_unicasim

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 27-02-2017


Tassisti contro Uber e NCC: l’Italia seguirà Dubai e gli USA con droni e app?

Ag. Gabbiadini: “Nessun rancore verso il Napoli”