Assemblea Nazionale del Pd a Roma: i democratici gettano le basi della rinascita. L’ala renziana punta su Minniti come alternativa a Zingaretti.

Otto mesi dopo la sconfitta alle elezioni, il Pd si è riunito nell’Assemblea Nazionale che dovrebbe dettare la nuova linea guida dei democratici. L’assemblea rappresenta inoltre la base verso il congresso dal quale emergerà la nuova guida del partito. Ha fatto discutere l’assenza di Matteo Renzi.

Di seguito il video dell’Assemblea Nazionale del Partito democratico.

Diretta dell' Assemblea Nazionale PD, Roma 17 novenbre 2018

In diretta dall'Hotel Ergife in Roma l'Assemblea Nazionale del Partito Democratico

Pubblicato da Partito Democratico su Sabato 17 novembre 2018

Assemblea Nazionale del Pd, è testa a testa tra Minniti e Nicola Zingaretti

Riflettori puntati di Marco Minniti, candidato numero uno alla guida del Partito democratico. “Nel momento in cui si apre il percorso congressuale, la mia risposta sarà nel giro di pochissime ore“, ha fatto sapere Minniti, uomo forte dell’ala renziana del partito e antagonista dell’altro politico in corsa, Nicola Zingaretti, appoggiato da Dario Franceschini, Fassino e Gentiloni.

Gli altri candidati sono Francesco Boccia, Matteo Richetti, Cesare Damiano e Dario Corallo. Dubbi invece sul ruolo del segretario uscente Maurizio Martina.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Nicola Zingaretti
fonte foto https://www.facebook.com/nicolazingaretti/

Assemblea Nazionale del Pd, Maurizio Martina: dobbiamo sconfiggere l’affermazione dei nazionalismi

Lo stesso Martina dal palco dell’Assemblea Nazionale ha sottolineato l’importanza di un Partito democratico unito di fronte all’affermazione dei nazionalismi e alle prossime elezioni europee. “La ragione stessa del nostro essere, del nostro fare e del nostro impegno può emergere proprio in questo momento di difficoltà […]. Noi in Italia in particolare dobbiamo sconfiggere l’affermazione dei nazionalismi […] perché si sconfigga alla radice l’idea che distruggendo la struttura europea si concretizzi una maggiore sicurezza per noi“.

A luglio abbiamo provato a tracciare il senso di un percorso dopo la sconfitta elettorale e io penso di aver portato a termine con tutti voi quel percorso che avevamo ideato e concordato […]. Questo percorso ha dato solo segnali di premessa per un lavoro nuovo. Siamo riusciti a dare i nostri segnali […] e sono orgoglioso che Piazza del Popolo sia stata la prima ad aver mandato un segnale. Con tutti i nostri difetti il Partito democratico rappresenta un’alternativa essenziale alla destra che oggi è al governo“.

Il paese cerca e cercherà l’alternativa a questo governo che sta facendo correre rischi all’Italia tutta. Il Partito democratico deve mettere in campo l’alternativa a questi rischi. Vorrei che le nostre energie […] si trasformino in una proposta. Se guardo al paese avverto la strategia folle che Lega e Movimento Cinque Stelle stanno giocando sugli italiani […], vediamo in baratro sul quale stanno facendo giocare il paese per interessi di bottega e tornaconti elettorali“.

Assemblea PD, Nicola Zingaretti: “Bisogna andare a votare per le primarie”

Dal palco interviene anche Nicola Zingaretti che lancia un appello a tutti i tesserati del PD: “Andate a votare – riporta Repubblicaperché è l’unica strada per il cambiamento. Facciamo partecipare tutti, eliminiamo i due euro. Credo che se voltiamo pagina molti italiani risponderanno presente“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Statali, arrivano i premi per i dipendenti ‘preferiti’ e il ‘Concorsone’

Virginia Raggi ‘avverte’ la Lega: vuole Roma? Aspetti tre anni