Lotta agli assenteisti, arriva il lettore di impronte digitali

Lotta all’assenteismo sul lavoro, arriva il lettore di impronte digitali per i dipendenti pubblici. Il ministro Bongiorno: “Tutela i dipendenti che lavorano”.

Continua la lotta dello Stato contro gli ormai famigerati furbetti del cartellino, gli assenteisti che durante il proprio di lavoro si trovano ovunque… tranne che nei loro uffici. Le indagini hanno portato alla luce casi di dipendenti statali che in orario lavorativo andavano a gestire il locale di famiglia e come clienti avevano proprio colleghi e superiori, ma questo è solo uno dei tantissimi episodi emersi negli ultimi anni.

Rilevazione biometrica delle presenze, Giulia Bongiorno: “Tutela quelli che non sono fannulloni”

Giulia Bongiorno, ministro della Pubblica amministrazione, ha annunciato uno dei provvedimenti previsti dal disegno di legge Concretezza, studiato per migliorare l’efficienza delle strutture e dei servizi pubblici. “Abbiamo approvato la rilevazione biometrica delle presenze, non è punitivo, ma tutela i dipendenti che lavorano, quelli che non sono fannulloni“, ha fatto sapere la Bongiorno. Tradotto, negli uffici verranno installati dei lettori di impronte digitali. L’impronta sostituirà dunque il badge elettronico evitando che una persona possa timbrare per dieci colleghi.

Impronte digitali
Fonte foto: https://www.facebook.com/socialradioweb/?tn-str=k*F

 

Polemiche sul provvedimento

Il provvedimento ha già sollevato diverse polemiche. Secondo molti infatti la rilevazione delle impronte digitali rappresenta una violazione dei diritti dei lavoratori e potrebbe portare a un notevole stress psicologico.  Il ministro Bongiorno ha risposto alle polemiche ribadendo che non si tratta di un provvedimento punitivo, bensì di uno strumento atto a migliorare il servizio pubblico in un paese che fatica a debellare il fenomeno dell’assenteismo che porta anche a un notevole danno economico per lo Stato che in diverse occasioni ha pagato lo stipendio a persone che non andavano a lavoro da mesi.

Fonte foto: https://www.facebook.com/socialradioweb/?tn-str=k*F

ultimo aggiornamento: 14-09-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X