Asset Backed Securities (ABS): cosa sono?

Asset Backed Securities, tutto quello che c’è da sapere: di cosa si tratta, come funziona e come è collegato ad altri strumenti finanziari

chiudi

Caricamento Player...

Cosa sono gli Asset Backed Securities? Ecco a voi una pratica guida circa questi strumenti finanziari molto simili alle obbligazioni.

Asset Backed Securities

Gli Asset Backed Securitiescon, conosciuti come ABS, sono degli strumenti finanziari legati alle operazioni di cartolarizzazione. Si tratta di uno strumento simile alle obbligazioni visto che da diritto al pagamento di una serie di cedole ogni tot di tempo. Naturalmente la somma percepita viene determinata considerando i tassi di interesse che possono essere di natura fissa o variabile. Prima di tutto cerchiamo di capire cosa è la cartolarizzazione. Si tratta di cessione di attività e/o passività di beni o debiti da parte di privati oppure di crediti di una determinata società chiamata “originator“. E’ proprio la banca a trasformare il bene o debito/credito in obbligazioni che vengono messe sul mercato. La tecnica è conosciuta con il nome di originate-to-distribute. Semplicemente con questa tecnica la banca trasferisce il rischio di credito agli obbligazionisti liberando risorse di capitale.

Caratteristiche e procedimento

Il procedimento di creazione di Asset Backed Securitiescon, ABS, è conosciuto nel gergo finanziario con il nome di “securitisation“, ossia l’atto con cui una società o banca libera dal proprio bilancio una serie di credito immettendoli sul mercato. Ma cosa differenzia le ABS dai cosiddetti Bond? La caratteristica che differenzia le Abs dai comuni bond è dovuta alla stretta relazione esistente tra il pagamento delle cedole/rimborse delle obbligazioni a scadenza rispetto alle somme derivanti dai crediti ceduti, siano essi interessi oppure rimborso del credito a scadenza. Una cosa è certa: le ABS sono degli strumenti del tutto nuovi per il mercato italiano, mentre sono diffusissime da tantissimi anni in paesi come la Germania e la Danimarca. Proprio per questo motivo la Borsa Italiana ha imposto una serie di requisiti di riferimento per le ABS circa il valore nominale residuo fissato intorno ai 50mln di euro, una presenza proporzionata presso il pubblico e gli investitori in modo da assicurarne il corretto funzionamento e un rating minimo compreso tra AAA e BBB-.certificato_unicasim