Assicurazione annullamento viaggio treno, si può fare e come?

Annullare un viaggio in treno non è facilissimo. Ecco quando si può fare e come.

Annullamento viaggio in treno: quando è possibile

L’assicurazione per annullare un viaggio su rotaie si può fare ed è possibile annullare in qualsiasi momento. Basta che sia precedente alla partenza. Non sempre, però, l’annullamento prevede un rimborso.

Per i viaggi lunghi, si usa una polizza assicurativa per annullamento. Questa, però, non copre in ogni situazione. Si potrà annullare con la copertura delle penali solo se:

  • Si è in malattia e non si può partire;
  • C’è un parente strettissimo malato, oppure morto da pochissimo;
  • Il treno è stato soppresso per causa di forza maggiore da parte della compagnia ferroviaria;
  • Il viaggiatore muore prima della partenza. In questo caso, l’annullamento è automatico e gli eredi dovranno poi procedere con l’assicurazione.

Assicurazione annullamento viaggio: cosa prevede

annullamento viaggio treno
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/
bianco-e-nero-uomo-persona-treno-1283748/

L’assicurazione per annullamento viaggio prevede che, se si verificano le condizioni di cui sopra, per far scattare la polizza basti solo contattare la compagnia. Dopo questa procedura, sarà necessario inviare una richiesta con i documenti relativi al viaggio in treno.

Oltre alla domanda, per esempio, saranno necessarie le fotocopie di:

  • Biglietto del treno;
  • Documento di identità;
  • Tessera sanitaria;
  • Contratto assicurativo firmato;
  • Ricevute delle penali pagate.

A questo punto, la compagnia assicurativa rimborserà direttamente sul conto corrente dell’assicurato. Il viaggio in treno annullato non costringerà a rinunciare a una bella vacanza.

Assicurazione annullamento viaggio in treno: cosa fare

Se si vuole essere certi di far scattare la polizza quando serve, come nel caso di un annullamento di un viaggio a Mosca, è necessario scegliere una polizza “All risks” da affidandosi a una compagnia di assicurazioni davvero affidabile.

In questo modo, se il viaggio è annullato per controversie internazionali, o per scioperi, tutto verrà risarcito lo stesso. Il viaggio verrà rimborsato con questa formula anche se l’assicurato fosse richiamato improvvisamente al lavoro.

Purtroppo, in questo caso non esiste l’anticipo delle spese da parte della compagnia di assicurazioni. Tutto deve essere pagato in anticipo di tasca propria, rendicontato con documenti e ricevute e poi rimborsato.

In ogni caso, entro il limite del massimale previsto dalla polizza, quanto speso tornerà indietro al 100%.

Consigli utili

Prima di fare l’assicurazione, è importante verificare che ci sia la copertura per annullamento viaggio. Così, si sarà tutelati anche per i viaggi in treno. In più, in caso di annullamento con largo anticipo, si può chiedere alla compagnia ferroviaria di sostituire il biglietto, oppure di rimborsarlo in separata sede.

Ricevute, scontrini e biglietti vanno sempre conservati per far valere i propri diritti e non lasciare nulla al caso. Anche la compagnia di assicurazioni può rifiutarsi se non si presenta tutta la documentazione che prova la mancata partenza con il treno.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/adulto-panchina-citt%C3%A0-in-casa-uomo-1868256/

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 09-01-2018

Redazione Napoli

X