Assicurazione medica per viaggio a Cuba: informazioni utili

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

L’assicurazione medica per un viaggio a Cuba è un obbligo, oltre al visto e agli altri documenti.
Ecco quali sono i documenti da fare prima di partire.

Il sistema sanitario a Cuba

Il sistema sanitario a Cuba non è come quello italiano. Per questo, prima di partire, è necessario avere sia il visto, sia l’assicurazione sanitaria. Se non si ha la polizza, si dovrà pagarla tre volte tanto all’aeroporto, senza sapere nemmeno quali coperture ci sono.

Per questo, è bene stipulare in anticipo una polizza viaggi conveniente e sicura, che permetta di avere tutto sotto controllo. Per quanto riguarda i medicinali, è bene avere un kit di sopravvivenza, perché a Cuba non si trovano facilmente farmaci e quelli che ci sono non sempre sono sicuri come quelli italiani.

Cosa deve avere l’assicurazione medica per viaggio a Cuba

assicurazione medica cuba
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/beach-cuba-trinidad-2356300/

La polizza assicurativa per andare a Cuba deve avere:

  • Copertura per le spese mediche anche elevata.
  • Copertura in caso di rientro in patria.
  • Rimborso per annullamento viaggio.
  • Rimborso per perdita dei bagagli.
  • Franchigia bassa o pari a zero.
  • Massimale elevato.

La polizza deve essere chiara, sia per il rilascio del visto all’ambasciata di Cuba a Roma, sia per ottenere subito aiuto da parte di un medico della clinica in caso di bisogno.

L’assicurazione medica viaggio online conviene?

La polizza medica si può stipulare in qualsiasi compagnia di assicurazioni. Fare tutto online, però, è più chiaro e comodo. La polizza online, infatti, consente di vedere nero su bianco quali sono le coperture previste, senza andare a guardare centinaia di clausole in piccolo.

In più, l’assicurazione si paga con bonifico, quindi il pagamento è tracciato e sicuro. I documenti arrivano prima rispetto alle compagnie tradizionali. Così, se hai prenotato un volo last minute, non corri il rischio di andare senza assicurazione!

Scegli la polizza già in Italia, per avere la certezza di una compagnia seria e affidabile, dove c’è anche il controllo dell’IVASS a vigilare.

Consigli prima di partire

Per andare a Cuba, è importante sapere che non c’è internet: quindi, il primo consiglio è di trovare una tariffa estera conveniente con la tua compagnia telefonica, oppure rassegnarsi e farne a meno. In più, bisogna fare molta attenzione nel caso ci si porti dietro cellulari costosi. Tutto ciò che è utile, invece, va portato: assorbenti, detergenti, vestiti puliti, adattatori, ecc. Il consiglio è di non portare carte di credito, ma solo contanti (e abbastanza), perché a Cuba sarà difficile trovare gli sportelli ATM. In più, al ritorno, potrebbe essere chiesta una tassa per uscire dal paese.

I soldi vanno cambiati prima dell’arrivo, per essere al sicuro. Anche l’hotel va scelto in anticipo dando un’occhiata alle recensioni, per evitare imprevisti dell’ultimo minuto. Il periodo migliore per andare a Cuba è tra Novembre ed Aprile. Non resta che partire per esplorare l’isola in tutto il suo splendore.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/cuba-havana-caraibi-vecchio-habana-2188179/

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 22-11-2017

Redazione Napoli