Come fare in caso di gravidanza se si deve partire per gli Stati Uniti

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Esiste un’assicurazione medica per un viaggio negli USA specifica per chi è in gravidanza? Sì: ecco come fare e come richiederla.

Come funziona l’assicurazione medica per un viaggio negli USA

In genere, la polizza sanitaria per chi vuole andare negli Stati Uniti copre le spese mediche in caso di richiesta di intervento nel paese straniero. Con “spese mediche” si intendono anche le medicine salvavita o comunque necessarie in quel momento.

Oltre all’intervento in caso di malore, si può chiedere anche di tornare in patria nel caso le condizioni fossero davvero gravi. Le spese di rimpatrio prevedono anche l’invio di un equipe medica sul posto, quindi i costi per riportare in Italia l’assicurato e altre quattro persone, oltre il pilota.

Cosa avviene, invece, in caso di gravidanza all’estero?

Come richiedere un’assicurazione in più

assicurazione medica usa gravidanza
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/incinta-beach-tramonto-madre-422982/

Prima di tutto, una donna può viaggiare anche in gravidanza, anche se i medici lo sconsigliano negli ultimi 2 mesi prima del parto. Si tratta di una rassicurazione, ma chi porta avanti una gravidanza senza problemi particolari, può anche decidere di partire ugualmente.

L’assicurazione sanitaria per viaggio negli USA in caso di gravidanza è considerata una copertura aggiuntiva. Questo vuol dire che l’assicurata, al momento di chiedere il preventivo, dovrà specificare alla compagnia di voler aggiungere anche questo servizio di assistenza tra le coperture previste.

In questo caso, la copertura per le spese mediche aumenta, per venire incontro alle esigenze dell’assicurata nel caso dovesse partorire negli Stati Uniti.

La procedura è semplicissima: si va sul sito della compagnia e, dopo aver indicato giorni di viaggio e gli Stati Uniti come paese di destinazione, si chiede la copertura in più per via della gravidanza in essere.

Assicurazione medica negli USA in caso di gravidanza

La polizza medica negli USA per i cittadini americani tutela anche in caso di gravidanza. Una parte viene pagata dall’assicurazione come copertura base, mentre l’altra metà la paga la donna che ha partorito.

Funziona così a meno che non si utilizzi una polizza che costi di più e che tuteli al 100%. Per i turisti, però, la situazione cambia. Questi devono arrivare nel paese già con una polizza assicurativa medica a propria tutela.

Quindi, con la copertura in caso di gravidanza, si potrà ottenere un intervento immediato per partorire in caso di emergenza. Basta dare al medico il numero dell’assicurazione medica per viaggio valida per gli USA.

Dove trovare la polizza migliore per tutelarsi in gravidanza

Per un viaggio in famiglia o per dare il benvenuto al nuovo arrivato con serenità, si può scegliere una polizza viaggio online: su Internet si avranno ben chiare tutte le condizioni e si potrà ottenere anche un netto risparmio inserendo la voce “gravidanza” tra le coperture per la famiglia.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/coppia-bicicletta-erba-park-casual-1599046/

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 14-12-2017

Redazione Napoli