L’assicurazione sanitaria per un viaggio in India è necessaria o si può evitare? Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’argomento

A cosa serve

La polizza sanitaria per un viaggio in India serve a tutelare l’assicurato se avesse bisogno di cure mediche. Nel paese di Gandhi, infatti, non c’è assistenza sanitaria pubblica, anche per gli indiani, solo chi può permettersi di pagare viene curato.

La copertura di una compagnia di assicurazioni serve anche per il riconoscimento delle persone che viaggiano nel paese straniero ed è un documento essenziale per ottenere il visto all’ambasciata di Roma.

Le coperture dell’assicurazione viaggio per l’India

assicurazione india
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/india-rajasthan-jaisalmer-2825860/

Cosa deve avere per forza l’assicurazione, affinché sia valida? Prima di tutto, deve esserci un massimale elevato, in grado di sostenere tutte le spese mediche.

In più, la proposta assicurativa deve prevedere l’impegno della compagnia in caso di annullamento del viaggio e in caso di perdita bagagli in India o nell’aeroporto italiano.

A queste, si possono aggiungere altri rischi tutelati dalla polizza, nel caso in cui si volesse maggiore protezione di fronte a un viaggio così importante.

Qual è la migliore assicurazione per viaggio in India?

La migliore polizza per questo tipo di viaggi è quella che si fa a casa propria, dall’Italia. Per farlo, si può contare sulle compagnie di assicurazioni online che hanno sede legale in Italia. In questo modo, sarà più semplice richiedere assistenza e si sarà sicuri che le normative vigenti per i consumatori siano applicate correttamente.

Trovare una compagnia di assicurazioni in India è abbastanza difficile, almeno per un turista che si trova da solo in un paese che non conosce.

L’assistenza sanitaria per viaggio in India

Anche se il paese sta facendo di tutto per attirare i turisti, l’assistenza sanitaria per tutti è riservata solo a chi può pagarsela. Partire con una polizza adeguata e portarsi i medicinali da casa sono un obbligo per vivere al meglio la propria vacanza in sicurezza.

L’India è un paese ricco di fascino e tradizioni. Perdersi un’esperienza del genere per un malessere è un vero peccato! In più, ormai i rapporti commerciali sono talmente frequenti che c’è anche chi fa una polizza annuale per ottenere tutta l’assistenza necessaria quando ne ha bisogno!

Una volta risolto il problema “assicurazione sanitaria”, tutti gli altri documenti e gli altri preparativi da fare prima di partire diventano più semplici e immediati.

Cosa vedere in India

Il Fiume Gange, i templi e la cultura indiana sono avvincenti e sono l’ideale per una vacanza avventurosa diversa dal solito. Ovviamente, anche chi segue le religioni orientali trova nell’India una spinta spirituale molto forte: per questo, molte persone partono anche alla riscoperta di se stessi.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/taj-mahal-india-agra-viaggio-tomba-2309923/

Coronavirus, online la nuova autocertificazione


Serve la polizza assicurativa per un viaggio in Giappone?

Come risparmiare con l’assicurazione sanitaria per il viaggio