L’assicurazione sanitaria viaggio illimitata è ideale in alcune condizioni. Ecco quali sono e di cosa si tratta

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Cos’è l’assicurazione sanitaria viaggio illimitata

La polizza sanitaria viaggio illimitata è una copertura per le spese mediche. Di partenza, una polizza sanitaria deve coprire le spese mediche a partire da un certo importo ed entro un certo limite.

Nell’assicurazione illimitata, invece, non ci sono limiti. La compagnia dovrà provvedere a pagare sia per importi minimi e qualunque sia la cifra richiesta.

Questa soluzione viene offerta solo dalle compagnie di assicurazioni online migliori per alcuni viaggi.

Molto incide la destinazione: se il paese estero non ha copertura medica pubblica, allora la polizza richiesta per il viaggio può essere illimitata.

Quando conviene

assicurazione sanitaria viaggio illimitata
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/natura-paesaggio-montagna-viaggio-3039901/

Questa forma di copertura sanitaria conviene quando si sa che il paese estero ha costi sanitari elevati. Quindi, se si intende partire per gli Stati Uniti, la Cina, il Giappone, i paesi africani, ecc., converrà non mettere limiti all’assicurazione.

Altra caratteristica importante è l’assenza di franchigia. Questa è fondamentale, perché, anche se fossero necessarie alcune medicine salvavita in farmacia, sarà la polizza a coprire le spese e non il turista in vacanza o l’assicurato lì per motivi di lavoro.

Dato che si tratta di una copertura in più, conviene usare questa polizza per il gruppo (una famiglia, magari con bambini o anziani, oppure con una persona con patologie pregresse). Così, si potrà risparmiare qualcosa sui costi finali.

L’assicurazione sanitaria viaggio con massimale illimitato

La caratteristica che distingue questa dalle altre assicurazioni viaggio per spese mediche è che non c’è limite al massimale della polizza. Quindi, se un’operazione all’estero dovesse costare molto, non ci sarebbero problemi.

Infatti, quando l’assicurazione non è in grado di coprire le spese, la polizza si annulla ed è il turista a pagare. In questo modo, invece, anche se costa di più, la copertura conviene e permette di affrontare con maggiore serenità il rientro in patria in caso di imprevisti.

Il massimale illimitato non si utilizza solo per le spese mediche. Si può utilizzare anche per l’annullamento del viaggio o per la perdita dei bagagli su richiesta.

Per chi lavora all’estero, soprattutto, e deve fare delle trasferte, la soluzione con massimale illimitato rappresenta una tutela della salute completa.

In caso di malattie pregresse, non ci saranno quindi difficoltà nell’ottenere l’assistenza che può salvare la vita in un paese che non si conosce.

Come richiederla

Per richiedere questa copertura, basta sceglierla nel preventivo della polizza. Così, non appena si lascerà l’Italia per vacanza o per lavoro, si avrà la certezza di una copertura completa dal punto di vista sanitario.

Di fronte alla tutela della propria salute, poche decine di Euro di differenza non sono assolutamente un problema, soprattutto di fronte a un imprevisto come un’operazione salvavita dove si deve agire subito.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/monolitico-parte-delle-acque-natura-3123396/

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 06-02-2018


Assicurazione viaggio per neonati, come fare e cosa sapere

Assicurazione viaggio: come fare in caso di destinazioni multiple, consigli utili