Assicurazione sanitaria viaggio Caraibi, tutto quello che serve sapere

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

L’assicurazione sanitaria per viaggio ai Caraibi è obbligatoria. Come funziona e a chi affidarsi per ottenerla?

Consigli sanitari per i Caraibi

Con questo nome, non si indica un solo paese, ma una serie di paesi indipendenti che hanno leggi ben precise. Prima di tutto, è importante sapere che queste isole sono divise a metà: da un lato c’è la parte ricca (turistica) e dall’altra le condizioni della popolazione.

In più, le condizioni sanitarie non sono sempre secondo gli standard europei. Infine, l’unico modo per potersi curare è farsi seguire da una clinica privata (e pagarla!). Per essere certi che l’acqua sia potabile, per esempio, è importante bere solo da una bottiglia prima sigillata.

Anche se non ci sono vaccinazioni obbligatorie specifiche da fare, è importante sapere che è bene portare con sé repellenti e indossare abiti leggeri, ma a maniche lunghe.

Infatti, secondo le recenti notizie, è probabile che le isole possano diventare preda del virus Zika. Quindi, portare un repellente può salvare la vita.

Assicurazione sanitaria viaggio: quali caratteristiche deve avere

Vista la situazione, la polizza sanitaria per un viaggio ai Caraibi deve prevedere in preventivo:

  • Copertura delle spese mediche con massimale illimitato, oppure molto elevato. Infatti, le spese mediche qui sono davvero molto care e non c’è la protezione “Healthcare” prevista per i paesi dell’Unione Europea. La copertura dovrà essere immediata, con anticipo sulle spese mediche.
  • Assistenza per perdita dei bagagli. In questo modo, contattando il servizio di assistenza della compagnia di assicurazioni, è possibile ottenere una soluzione immediata e la possibilità di acquistare quello che serve in attesa del servizio predisposto dall’aeroporto per la perdita dei bagagli.
  • Rimborso delle spese in caso annullamento volo per motivi sanitari o per lutti.
  • Possibilità di rimpatrio per farsi curare in Italia se le strutture ai Caraibi dovessero essere insufficienti.
  • Assistenza con traduzione, nel caso in cui il proprio inglese non dovesse bastare per informare il medico sulle proprie condizioni di salute. Il servizio dovrà essere attivo 24 ore su 24, in particolare per anziani e bambini, che possono soffrire di particolari patologie.

Infine, è fondamentale che la compagnia fornisca reale assistenza almeno per telefono, dato che altri mezzi potrebbero non essere disponibili in questi paesi. Infatti, per questo la Farnesina consiglia sempre di avere a portata di mano una SIM internazionale e di confermare sulla pagina “Dove siamo nel mondo” la propria posizione.

I servizi della compagnia di assicurazioni sono ben chiari in preventivo.

Cosa dice la Farnesina sui Caraibi

assicurazione viaggio caraibi
Fonte immagini: https://pixabay.com/it/spiaggia-i-caraibi-paradise-sabbia-2528635/

La Farnesina non parla di particolari minacce di terrorismo per quanto riguarda i paesi dei Caraibi. Deve, però, informare che questa minaccia è presente ovunque, anche in Italia. In più, la Farnesina deve riferirsi solo ai singoli paesi dei Caraibi e non ai Caraibi nel loro complesso, in quanto ogni Stato ha le sue leggi e le sue limitazioni.

In particolare, la Farnesina raccomanda di non recarsi in zona sconosciute e di evitare alcune zone durante la notte. Per fortuna, ci sono anche gli operatori turistici, ai quali chiedere in caso di problemi. Infine, l’ente raccomanda di evitare i periodi dove si presentano i tifoni e di verificare prima della partenza le condizioni meteo dei paesi dove ci si vuole recare per una vacanza o per lavoro.

Assicurazione sanitaria: a chi rivolgersi

Per poter ottenere una polizza sanitaria per viaggio ai Caraibi sicura e affidabile, è bene provvedere scegliendo tra i vari preventivi delle compagnie online. Le compagnie mostrano così i loro prezzi e la bontà delle loro offerte. Conviene sempre scegliere assicurazioni di chi si occupa esclusivamente del settore viaggi, perché conosce bene le difficoltà dei turisti in partenza.

In questo modo, anche il costo sarà più basso e la compagnia potrà offrire reale assistenza, anche ai Caraibi o nelle zone che hanno scarsa copertura Internet. Infine, è sempre bene rivolgersi a chi consente di ottenere un preventivo in pochi secondi senza richiedere all’inizio i dati personali.

Infatti, si può chiedere un preventivo dando semplici indicazioni su date e luogo di partenza, avendo cura poi di verificare come si comporta la compagnia in base alle coperture richieste. In questo modo, si potrà vivere un’esperienza unica con una delle migliori compagnie di assicurazioni viaggio online.

Per rivolgersi alla compagnia, bastano davvero pochi click. Così, si è certi della propria scelta e ci si assicura le offerte speciali low cost e last minute previste per un viaggio da sogno ai Caraibi. Fare il confronto tra le diverse compagnie è la strada più facile per risparmiare e ottenere tutte le coperture che servono per affrontare un viaggio in un paese esotico e affascinante, ricco di attrattive per i turisti.

Ora, non resta che seguire qualche consiglio di viaggio per avere la valigia pronta in caso di imprevisti quando ci si trova ai Caraibi per un viaggio di piacere o per lavoro.

Consigli di viaggio per i Caraibi

Per un viaggio da sogno in questi paesi, è importante avere sempre denaro contante, in linea con le limitazioni della normativa in materia, per evitare di pagare tasse inutili. Il denaro scelto come moneta sempre accettata è il dollaro americano, quindi conviene fare le dovute conversioni prima della partenza, per evitare costi eccessivi.

Per la valigia, è bene usare abiti leggeri e mettere il costume da bagno. In più, è necessario avere frequenti cambi, perché fa molto caldo per la gran parte dell’anno (oltre al fatto che si tratta di caldo umido).

Mai avventurarsi da soli. Quando si mangia fuori, è sempre bene farsi servire in hotel o locali turistici, avendo cura di portare sempre in valigia un gel detergente per le mani e un repellente per gli insetti. Anche gli abiti e gli attrezzi per le escursioni possono essere utili se ci si avventura con un esperto nelle zone dove la natura la fa da padrone.

Infine, è fondamentale ricordarsi di avere il visto in ordine. Serve anche il passaporto con almeno sei mesi di validità residua e, ovviamente, portare con sé sempre le copie dei documenti, con gli originali ben conservati in valigia in caso di imprevisti. Buon viaggio!

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/las-galeras-samana-2100152/

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 31-03-2018

Redazione Napoli