L’assicurazione viaggi in bici tutela anche per i weekend e le gite. Ecco come funziona e qualche consiglio utile.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Viaggi e assicurazione: perché farla

La polizza assicurativa sembra un costo in più in alcuni casi. Un esempio sono i viaggi in bici, dove si pensa non ci sarà bisogno di assicurarsi. In realtà, non è così.

Infatti, può succedere di perdere il bagaglio collegato alla bici, oppure di dover essere soccorsi a seguito di un incidente con il mezzo a due ruote.

In questi casi, l’assicurazione migliore è l’unica che consente di rientrare nei costi e di ottenere assistenza con una soluzione immediata.

In particolare, per le tratte più lunghe o per i raduni di appassionati, la polizza diventa una forma di garanzia, che interviene a tutelare le persone e le cose.

Viaggi assicurazione per bici: come fare

assicurazione viaggio bici
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/impegno-coppia-romanticismo-bici-1718244/

Come scegliere una polizza affidabile per il proprio viaggio?

Prima di tutto, è importante scegliere una compagnia di assicurazioni specializzata in viaggi. In questo modo, si avrà la certezza di avere al telefono personale qualificato, che sa come muoversi sia in Italia che all’estero.

Fuori dall’Italia, infatti, non sempre basta la tessera sanitaria, anche in quei paesi appartenenti all’Unione Europea. Per questo, una polizza che tuteli la scampagnata in bici sarà l’ideale anche per le manifestazioni più importanti.

La polizza avrà delle caratteristiche ben precise. Dal punto di vista delle coperture, potrà aiutare con la copertura delle spese mediche per infortunio, mentre si tutelano i bagagli portati in bici. Infine, si potrà aggiungere anche una copertura su eventuali danni ricevuti dalla bici durante il viaggio (non si sa mai).

Per scegliere la polizza, basta chiedere un preventivo e indicare la destinazione e i giorni di permanenza. La cosa importante e fare presente alla compagnia che si tratta di un viaggio in bici. Così, per esempio, non si pagherà per rischi che non possono accadere, ottenendo un bel risparmio.

A questo punto, se il preventivo è ragionevole, si conclude la procedura firmandolo e si ottengono i documenti di viaggio utili.

Assicurazione viaggi in bicicletta: consigli

Anche se non sembra, l’assicurazione viaggio in bici tutela anche e soprattutto in Italia. Il paese, infatti, è ricco di borghi turistici, ma anche di percorsi naturali e di anfratti. Da qui, l’esigenza di tutelare la persona da eventuali rischi per la salute, anche se si tratta di sportivi su due ruote.

La polizza ha un costo relativo e il consiglio è di sceglierla sempre prima della partenza. Così, non ci saranno ostacoli che possano fermare una bella gita con gli amici grazie alla passione per la bicicletta!

Ci sono paesi che hanno piste ciclabili da fare invidia: perché non provare, scegliendo poi una polizza per tutelarsi al meglio?

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/donna-ragazza-bici-tramonto-2711279/

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 02-03-2018


Visitare le città della Thailandia, come fare

Assicurazione sanitaria USA con pagamento diretto: come si fa