L’assicurazione viaggio all’estero conviene davvero? Ecco quali sono i suoi reali vantaggi per quella annuale.

L’assicurazione estero annuale: come si fa

La polizza viaggio per l’estero della durata di un anno si fa come qualsiasi altra polizza per viaggiare.

Quello che cambia è la durata del contratto, che passa da un solo viaggio a tutti quelli che si possono fare entro un certo periodo di tempo (in questo caso, 12 mesi). Per farla, quindi, basta scegliere il Paese che si visiterà più spesso.

A questo punto, la compagnia farà le sue valutazioni e indicherà un prezzo, coperture e rischi collegati che si otterranno se si accetterà il preventivo. Dopo la firma del contratto, la data sullo stesso indicherà il tempo di validità della polizza.

Questa, però, non potrà essere usata per viaggi in altri paesi oltre a quello concordato. In questo caso, si potrà calcolare un’altra polizza, non annuale.

Una volta firmata, questa polizza andrà inserita tra i propri documenti di viaggio e usata quando serve.

L’assicurazione viaggio annuale nel mondo: conviene?

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

assicurazione viaggio annuale estero
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/deposito-custodia-in-metallo-usato-461839/

Quando conviene questa assicurazione viaggio estero annuale? Questa conviene se, durante l’anno, si va più volte nello stesso Paese estero. Per ogni viaggio, senza usare questo metodo, si pagherebbe la polizza 10 volte, mantenendo le condizioni.

Quindi, per vedere se conviene, basta confrontare il prezzo della polizza annuale con la somma di tutte le polizze da acquistare se non si facesse così.

Per esempio, se la polizza annuale costa 200 Euro e la singola polizza costa 40 Euro, ecco che, per 10 viaggi, si spenderebbero 200 Euro e non 400 Euro, con un risparmio del 50%.

Quindi, la polizza annuale, a parità di numero di viaggi, conviene davvero!

Condizioni dell’assicurazione sanitaria annuale per l’estero

Tra le condizioni dell’assicurazione, c’è la possibilità di coprire le spese mediche nel paese estero, dove ce ne fosse bisogno. Ora, come tutte le coperture, anche le spese mediche non possono superare una certa soglia, detta massimale.

Nella polizza annuale, il massimale fa riferimento a tutto il periodo della polizza. Quindi, nei 10 viaggi dell’esempio di sopra, non si deve superare (sempre per esempio) un milione di Euro di spese mediche come massimale.

La cosa importante è quindi, per tutti i viaggi di quell’anno, non superare questa cifra per le spese mediche. I massimali di solito sono elevatissimi e si prevede il rimpatrio dove necessario. Quindi, basta fare un po’ di attenzione e il risparmio per l’assicurazione non sarà a rischio delle coperture.

Le polizza online offrono un preventivo per verificare questo aspetto, quindi no problem!

Consigli utili

L’assicurazione per viaggio all’estero annuale è una sicurezza in più per qualsiasi viaggio, anche in Europa. Le condizioni sono spesso di favore e consentono di mettersi in regola anche con i documenti. Se ce ne sono le possibilità, vale davvero la pena usarla!

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/portogallo-lisbona-europa-2423629/

ultimo aggiornamento: 04-12-2017


Consigli utili per viaggiare sicuri in Africa, cosa sapere

Consigli e informazioni per assicurare le vacanze al mare