Oggi si fa chiarezza sulle condizioni delle assicurazioni viaggi aerei e perché vengono fatte.

L’assicurazione viaggio aereo è obbligatoria?

 

Per quanto riguarda i paesi dell’Unione Europea l’assicurazione non rappresenta un obbligo. Anche da e verso l’Italia, infatti, si possono perdere i bagagli o si può aver bisogno di assistenza medica. Per questo un valido consiglio è quello di stipulare comunque la polizza.

Se invece il viaggio da affrontare è extra UE, ad esempio se stiamo per partire per gli Stati Uniti, la stipula della polizza è obbligatoria.

Cosa assicurare e perché

assicurazione viaggio aereo
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/airbus-a380-aviazione-2132610/

Cosa si assicura nell’assicurazione per un viaggio aereo?

  • La persona. Si tutela chi parte con una copertura sanitaria che ci tutela durante il viaggio.
  • Gli oggetti e beni, con la copertura dei bagagli.
  • Il denaro. Nel caso ci sia bisognoche vengano rimborsate le spese di annullamento.
  • Il viaggio stesso. Il volo potrebbe essere cancellato, e con la polizza che copre eventuali spese in più, si può partire con un secondo volo.

Oltre a questo, le polizze servono a garantire alle autorità che la persona è entrata nel paese estero con tutte le autorizzazioni del caso e non come clandestino.

Come fare le assicurazioni di viaggio

Le assicurazioni di viaggio si possono fare su siti specializzati, oppure alle sedi delle compagnie assicurative. Fare tutto online, però, rende la procedura più veloce e sicura. Una volta indicate alcune informazioni di base (giorni di viaggio, paese di destinazione, coperture richieste), ci si troverà di fronte al preventivo completo.

Solo se il preventivo risponderà alle proprie esigenze, allora si potrà sottoscrivere l’assicurazione e si otterranno subito i documenti validi per assicurare il viaggio aereo. La documentazione è in PDF e basta stamparla e inserire il tutto tra i documenti di viaggio.

A questo punto, l’assicurazione è fatta e si possono dormire sonni tranquilli. Il consiglio è di non usare le polizze automatiche proposte dalla compagnia aerea, perché, se si dovessero intasare le linee, non si riuscirebbe a ottenere assistenza.

In più, le condizioni sono stabilite dalla compagnia, e spesso sono poco chiare.

Come scatta l’assicurazione viaggio per rimborso aereo

La polizza viaggio per rimborso aereo scatta quando la compagnia aerea cancella un volo. A quel punto, si chiama la compagnia assicurativa e si ottiene il rimborso delle spese sostenute per l’annullamento del viaggio.

Se non si vuole rinunciare a partire, si può richiedere allo sportello della compagnia aerea di ottenere un biglietto sostitutivo, pagando l’eventuale differenza. In seguito, si potrà ottenere quindi rimborso dalla compagnia aerea per ritardo o per annullamento.

Per richiedere eventuali rimborsi, è bene fare richiesta in un secondo momento, allegando alla domanda anche i documenti che dimostrano le spese sostenute.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/volo-cielo-sfondo-in-viaggio-2974784/

Coronavirus, online la nuova autocertificazione


Qual è la miglior assicurazione viaggi annuale per le proprie esigenze? Come sceglierla

Come scegliere l’assicurazione sanitaria per viaggio negli USA