Wanda Nara era stata denunciata dall’ex marito, Maxi Lopez, per aver postato sui social alcuni dati personali. I giudici l’hanno assolta.

MILANO – Niente condanna per Wanda Nara. La moglie di Mauro Icardi è stata accusata dall’ex marito Maxi Lopez di aver pubblicato sui social alcuni suoi dati personale. Il pubblico ministero aveva chiesto 4 mesi ma i giudici della seconda sezione penale di Milano l’ha assolta per non aver commesso il fatto.

L’ex attaccante di Catania e Sampdoria aveva denunciato Wanda Nara per aver pubblicato sui propri profili social alcuni dati sensibili dell’argentino per trarne profitto, anche perché in quel periodo erano in corso le trattative di mercato. Ma i giudici hanno deciso di assolverla, non considerandola colpevole.

Tribunale Milano
Tribunale Milano (fonte foto https://www.facebook.com/Dj.Riccio90)

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Milano, il Tribunale assolve Wanda Nara

I giudici del Tribunale di Milano hanno accolto la tesi della difesa, secondo la quale non c’è nessuna prova della sua responsabilità. Il legale della donna ha chiesto l’assoluzione perché non c’è la certezza che sia stata lei l’autrice dei post sui sociale e nemmeno che abbia creato un danno al calciatore. Una richiesta che è stata accettata dal giudice che ha deciso di non condannare Wanda Nara.

Le motivazioni della sentenza verranno pubblicate entro novanta giorno, con il legale di Maxi Lopez che potrebbe decidere di ricorrere in appello per cercare di cambiare la decisione del giudice. La vicenda non sembra finita qui, con i due che da tempo sono impegnate in cause legali dopo la fine non pacifica del loro matrimonio.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/WandaIcardi/

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 29-10-2018


Strage al Tribunale di Milano, guardia giurata condannata a tre anni

Terremoto di magnitudo 5.6 in Grecia. Una scossa anche a Trapani