Aston Martin One-77: la “più” di sempre

La Aston Martin One-77 è stata presentata nel 2009, nonostante siano passati ben 6 anni resta la Aston più performante ed incredibile di sempre. Dispone di 760 CV e raggiunge i 354 km/h.

La Aston Martin One-77 piacerebbe senz’altro all’agente segreto più famoso del mondo, costretto per ragioni di marketing di accontentarsi della più “popolare” (si fa per dire) DB10. Ma forse gli sceneggiatori non se la sono sentita di dare in mano a 007 un giocattolo, magari da distruggere in qualche scena un po’ troppo realistica, che quando è arrivato sul mercato costava un milione di sterline (circa 1.414.000 euro). Nonostante ciò pare che i 77 esemplari prodotti siano stati tutti venduti.

Cos’è che la rende tanto speciale e costosa? Per prima cosa viene spontaneo dire la manodopera. Sì perché ogni esemplare è stato assemblato con cura artigianale da 27 super specialisti in un bianco capannone più simile a una sala operatoria che a una officina ed ha richiesto 2700 ore di lavoro. Il risultato è una supercar intrigante che conquista per la linea ancor prima che per le prestazioni. Ovunque la si guardi ha carattere da vendere e resta ancora oggi super fascinosa. L’abitacolo arretrato e l’immenso cofano, tanto lungo da rendere difficile capire dove termina la vettura, richiamano alla mente soluzioni stilistiche di carismatiche sportive del passato.

Se le sinuose forme esterne sono terribilmente intriganti l’abitacolo, come tradizione Aston, è un vero e proprio gioiello con metalli preziosi che incoronano i principali comandi del cambio, del clima, del sistema multimediale. La cura del più piccolo dettaglio è totale. Il volante a tre razze con cuciture a vista è tagliato vivo alle 9,15 per far raggiungere meglio le palette del cambio.

La Aston Martin One-77 si presenta con motore anteriore assai arretrato a dodici cilindri di 7312 cm3 con 750 Nm di coppia e lubrificazione a carter secco. Il cambio è a schema transaxle al fine di aumentare il peso nel retrotreno. La trazione è ovviamente posteriore, ma le marce sono solo sei. Notevoli le prestazioni con una punta massima dichiara di 354 km/h e un tempo da 0-100 Km/h di 3,7 secondi. Leggerissimo il telaio in carbonio e raffinato lo schema sospensivo con sofisticati push rod al fine di ridurre le masse sulle ruote e quindi migliorare il comportamento stradale.

Clicca sulle foto per ingrandirle ed entrare nella galleria fotografica

ultimo aggiornamento: 14-07-2015

X