Atletica, Bolt saluta senza titoli: nella staffetta il bicipite femorale fa “crac”

Ultimo atto di Usain Bolt a Londra che per un problema muscolare deve dire addio al sogno di chiudere la sua carriera con la medaglia d’oro.

chiudi

Caricamento Player...

LONDRA – Non c’è il lieto fine per Usain Bolt ai Mondiali di Londra. Dopo la delusione nei 100 metri individuali dove ha conquistato il bronzo e la rinuncia nei 200, il giamaicano fallisce l’appuntamento anche nella 4×100. Il giamaicano stavolta deve arrendersi ad un strappo femorale: sull’ultimo rettilineo mentre stava accelerando per provare una clamorosa rimonta il bicipite ha fatto “crac” lasciandolo a piede. Un addio sicuramente amaro per Usain Bolt che ha lasciato la pista in lacrime.

Clamorosa la vittoria della Gran Bretagna. Beffati sul traguardo gli Stati Uniti

A sorpresa la medaglia d’oro va alla Gran Bretagna che hanno sfruttato la gara di casa per conquistare un titolo sicuramente non prevedibile alla vigilia. Beffati sulla linea nel traguardo gli Stati Uniti che non hanno potuto contare su una grande prestazione del vice campione in carica Chris Coleman mentre il terzo posto viene conquistato dal sorprendente Giappone. Ma la serata odierna verrà ricordata per l’infortunio di Usain Bolt. Per lui la favola non ha avuto un lieto fine con il giamaicano che ha saluto il pubblico non secondo le sue aspettative.