Al Meeting di Savona, il 19enne Filippo Tortu ha corso i 100 metri piani in 10″03. Il primato italiano di Pietro Mennea (10″01) risale al 1979. Bene anche Jacobs, a cinque centesimi.

SAVONA – La nuova speranza dell’atletica italiana si chiama Filippo Tortu. Il 19enne di Carate Brianza con origini sarde ha vinto il Meeting disputato nella città ligure correndo i 100 metri nel tempo di 10″03! Era dai tempi di Pietro Mennea che la velocità azzurra non si avvicinava a questi tempi: il recordman di Barletta detiene ancora il record di 10″01, stabilito a Città del Messico (a 2200 metri di altitudine) il 4 settembre 1979. La prestazione del corridore delle Fiamme Gialle è così la seconda migliore di sempre e la prima di sempre a livello del mare. “È stata una gara eccezionale. Il tempo – ha detto a caldo Tortu – mi ha nettamente sorpreso, specialmente in batteria. Poi lentamente ho preso coscienza dei miei mezzi e mi sono rilassato. L’obiettivo primario, non scordiamolo, sono gli Europei di agosto”.

Il collega-rivale

Filippo Tortu ha battuto Marcell Jacobs, texano di El Paso naturalizzato italiano che corre per le Fiamme Oro. Il classe ’94, allenato da Paolo Camossi, ha fermato il cronometro sul tempo di 10″08.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
100 metri atletica Filippo Tortu Pietro Mennea record italiano sport

ultimo aggiornamento: 24-05-2018


Giro d’Italia 2018, Elia Viviani vince la volata di Iseo. Simon Yates in Rosa

Volley, Nations League Women 2018: bis dell’Italia. Sconfitta 3-0 la Corea del Sud