I repubblicani attaccano l’Fbi: “Abusi per spiare Trump”

Il partito del presidente Trump attacca l’Fbi per la questione del Russia gate. L’agenzia federale sarebbe rea di aver gestito la vicenda in maniera politicizzata al fine di colpire il capo della Casa Bianca.

STATI UNITI – “I vertici dell’Fbi e del Dipartimento di Giustizia hanno politicizzato indagini segrete in favore dei Democratici e per colpire i Repubblicani“. E’ questo il duro messaggio firmato Donald Trump attraverso twitter. Il presidente degli Stati Uniti mira il dito contro l’agenzia federale e non solo nell’ambito della famosa questione del Russia gate.

Scontro istituzionale

Trump ha così deciso di aprire una vertenza senza precedenti con l’Fbi e con un ramo dell’Amministrazione, desecretando un memorandum relativo a presunti abusi commessi dall’agenzia federale. Il capo della Casa Bianca ha poi deciso di inviare il dossier Nunes al Congresso: il rapporto del presidente della commissione Intelligence della Camera, Devin Nunes, dovrebbe dimostrare che l’Fbi e il dipartimento di Giustizia hanno abusato della loro autorità nell’inchiesta sulle interferenze russe nelle ultime elezioni e sulle possibili collusioni tra il Cremlino e lo staff di Trump. Oltre a ciò, i repubblicani rivolgono il dito anche contro il Partito Democratico, accusato di aver pagato l’ex spia britannica Christoper Steele per intercettare un membro del comitato elettorale del magnate newyorkese.

ultimo aggiornamento: 03-02-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X