L'ennesimo attacco di Matteo Salvini a Conte, le ultime

Salvini attacca Conte: “Ha avuto il mandato per affossare il Paese”

L’ennesimo attacco di Salvini a Conte: “Qui non siamo solo di fronte a incapacità”.

ROMA – L’ennesimo attacco di Matteo Salvini al premier Conte. “Qualcun potrebbe voler danneggiare volontariamente l’Italia – ha detto il leader della Lega citato da Il Giornale è stata perfino bocciata la proposta della Lega di assegnare solo a prodotti made in Italy per l’acquisto di prodotti in negozio. E’ un Governo nemico delle imprese. Qui non siamo davanti ad incapacità, ma c’è malafede. Conte ha avuto il mandato per affossare l’Italia“.

Salvini: “Il Governo cadrà”

In un’intervista a La Verità l’ex ministro dell’Interno si è detto certo del destino di questo esecutivo: “Il Governo cadrà per volontà degli italiani. Sarà la situazione sociale ed economica dei prossimi mesi a portare l’esecutivo a fare un passo indietro“.

E’ chiaro – ha aggiunto Salvini – che un Governo che litiga su calcio e calcetto, ma tiene chiuse scuole e asili, è un esecutivo pericoloso che non è in grado di gestire la ricostruzione“.

Matteo Salvini
Roma 28/08/2019 – consultazioni Quirinale / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Matteo Salvini

La protesta davanti al consolato della Turchia

Nel pomeriggio di lunedì 13 luglio 2020 la Lega è stata protesta di un presidio per protestare contro la trasformazione di Santa Sofia da museo a moschea.

Non è possibile – ha detto Salvini citato dall’Adnkronosche i patrimoni storici e culturali prima ancora che religiosi della cristianità nel mondo vengano trasformati in moschee. Non è possibile che il fanatismo islamico cancelli secoli di storia, di diritti, di libertà e di conquista. E quindi non è possibile che il regime turco possa permettersi di trasformare le chies in moschee senza che nessuno apra bocca. Speriamo che la comunità internazionale e l’Unione Europea reagiscano. Anche perché hanno detto che è solo il primo passo. A furia di chinare il capo, tra un po’ ci troviamo una moschea al posto del Duomo“.

PRESIDIO AL CONSOLATO TURCO (MILANO, 13.07.2020)

Davanti al consolato turco a Milano. Non è possibile che il fanatismo islamico e il regime turco cancellino secoli di storia, di diritti e di Libertà. Speriamo che la Comunità Internazionale e l’Unione europea, che ora sta riempiendo la Turchia di miliardi, reagiscano. A furia di chinare il capo, rischiamo di trovarci una moschea al posto del Duomo.Giù le mani da Santa Sofia.

Pubblicato da Matteo Salvini su Lunedì 13 luglio 2020

ultimo aggiornamento: 14-07-2020

X