Attentato Barcellona, continua la caccia al killer

Identificate tutte le vittime. I media spagnoli hanno diffuso le immagini del killer in fuga dopo l’attacco di Barcellona: la caccia è estesa a tutta Europa.

Sette donne e otto uomini. È il bilancio ufficiale delle vittime degli attentati jihadisti di Barcellona e Cambrils, reso noto dal ministro degli Interni catalano, Joaquim Font. I quindici morti (sei spagnoli, tre italiani, due portoghesi, un belga, uno statunitense, un canadese, più il piccolo Julian Cadman con doppia nazionalità australiana e britannica) sono stati tutti identificati.

Attentato Barcellona, appello delle forze dell’ordine spagnole

Nel frattempo, la caccia al marocchino Younes Abouyaaquoub, il terrorista autore della strage sulla Rambla di Barcellona, è stata estesa a tutta Europa. Come riferito dalle autorità della Catalogna (che hanno lanciato un appello alla popolazione, chiedendo la massima collaborazione), un mandato di cattura è stato trasmesso alle forze dell’ordine degli altri Paesi, nel caso in cui l’attentatore fosse riuscito a lasciare la Spagna.

A tal proposito, stamane i medi iberici hanno diffuso le prime immagini del terrorista Younes Abouyaaqoub in fuga dopo la strage di Barcellona. Secondo quanto riportato stamane dal quotidiano La Repubblica, uno degli arrestati della cellula jihadista che ha colpito la città spagnola sta collaborando con gli inquirenti, fornendo informazioni sui movimenti del commando e sul ruolo chiave dell’imam Abdel Baki Essati.

ultimo aggiornamento: 21-08-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X