Attentato Barcellona, sale a 14 il numero delle vittime. Ucciso Moussa Oukabir

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Ci sono anche due italiani tra le vittime dell’attentato di Barcellona. Altri tre connazionali sono rimasti feriti ma non in gravi condizioni.

BARCELLONA – Ci sono anche due italiani tra le 14 vittime dell’attentato di ieri di Barcellona: la conferma è arrivata nella mattinata odierna dalla Farnesina. Il primo italiano accertato è stato Bruno Gulotta, 35 anni, residente a Legnano. L’uomo si trovava sulla Rambla insieme alla moglie che è riuscita a salvare in tempo i figli ma non il marito che è stato travolto in pieno dal camion. Nel pomeriggio è arrivata la conferma della morte del 25 enne Luca Russo residente a Bassano del Grappa. Il ragazzo era in vacanza nella città catalana con la fidanzata Marta Scomazzon attualmente ricoverata in ospedale: “Stavamo camminando assieme – dice la ragazza – poi ci è venuto addosso il pulmino: io sono caduta e mi sono accorta che Luca non c’era più, non l’ho visto più da quel momento, il suo corpo è stato spazzato via“. Altri due italiani – comunica la Farnesina – sono stati dimessi dall’ospedale.

Quattro dei presunti complici di Moussa Oukabir sono stati arrestati

La polizia catalana continua la caccia a Moussa Oukabir mentre quattro dei presunti complici sono stati arrestati. Altri cinque terroristi sono stati uccisi a Cambrils in un secondo attacco ed erano pronti a progettarne un terzo.

Ucciso Moussa Oukabir. La notizia viene data dalla polizia

È terminata la caccia a Moussa Oukabir. La polizia riferisce che l’attentatore è stato ucciso nel blitz di ieri a Cambrils.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 18-08-2017

Francesco Spagnolo