Attentato Berlino, tra i dispersi c’è anche un’italiana

La ragazza si chiama Fabrizia Di Lorenzo e stamane non si è recata a lavoro: il suo cellulare è stato ritrovato sul luogo dell’attentato a Berlino. Nel frattempo, continua la caccia all’autista del Tir: la polizia ha arrestato l’uomo sbagliato

chiudi

Caricamento Player...

Secondo gli ultimi aggiornamenti che arrivano dalla Germania, tra i dispersi, in seguito all’attentato avvenuto ieri a Berlino, ci sarebbe anche un’italiana. A lanciare l’allarme sono stati i colleghi della ragazza, Fabrizia Di Lorenzo (originaria di Sulmona), che stamane non si è recata a lavoro. Il suo cellulare è stato trovato sul luogo della tragedia, nei pressi del mercatino natalizio, ma al momento non si hanno notizie certe. Tuttavia, pare che una fonte della polizia abbia confermato la cosa. L’azienda in cui lavora Fabrizia non ha voluto rilasciare dichiarazioni ai giornalisti, mentre i parenti continuano a sondare i social alla ricerca di informazioni.

Killer ancora in fuga: “Arrestato l’uomo sbagliato”

Nel frattempo, è giallo sulla presunta rivendicazione dell’attentato da parte dell’Isis, poi smentita dai media. Il bilancio della strage avvenuta a Berlino, nei pressi della Chiesa del Ricordo, è di12 morti e 48 feriti. Ancora in fuga (e armato) l’autista del Tir piombato sulla folla. Dalla polizia, infatti, fanno sapere di aver arrestato l’uomo sbagliato (un pakistano di 23 anni, che aveva sempre negato tutto). Le ricerche continuano, mentre la cancelliera tedesca, Angela Merkel, dichiara: “Pensiamo si tratti di un attentato terroristico“.