Notte di tensione a Foggia, incendiata l’auto di Iemmello

Dura contestazione a Foggia dopo la sconfitta nel derby contro il Lecce. Incendiata l’auto di Iemmello, bomba carta nel giardino di Busellato.

FOGGIA – La sconfitta nel derby contro il Lecce è stata duramente contestata dai tifosi del Foggia. Nella notte tra il 9 e il 10 marzo 2019 intorno alle 4 è stata incendiata la Mercedes dell’attaccante calabrese Pietro Iemmello mentre due bombe carta sono state messe nel pastificio Tamma, gestito dal patron Sannella, e nel giardino della casa di Massimiliano Busellato, espulso nel finale della gara.

La contestazione era nell’aria tanto che al ritorno della squadra la polizia e i carabinieri avevano accolto i giocatori allo stadio, temendo una reazione da parte dei tifosi. Ma gli ultrà sono entrati in azione nella notte con atti intimidatori nei confronti di alcuni giocatori. La tensione resta alta e la partita contro il Cittadella in casa settimana prossima si preannuncia sicuramente molto complicata.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Foggia, i tifosi non ci stanno: incendiata l’auto di Iemmello

Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri che sono al lavoro per identificare i responsabili di questi episodi. Nella notte – come riportato da La Gazzetta dello Sport – Massimiliano Busellato ha sentito l’esplosione ma non ci ha fatto caso. Ma questa mattina, venuto a sapere degli altri atti intimidatori, ha denunciato la vicenda agli inquirenti.

Secondo quanto riferito dai media locali, il custode delle villette a schiera avrebbe visto tre uomini incappucciati. Dovrebbero essere questi i responsabili della bomba carta esplosa nel giardino della casa di Busellato. Sulla vicenda si sta cercando di fare chiarezza e nelle prossime ore ci potrebbero essere delle novità importanti. Non è la prima volta che a Foggia succedono episodi simili. La tensione tra squadra e tifosi resta molto alta e l’ambiente in vista della prossima partita casalinga si prospetta molto caldo con una contestazione in vista.

fonte foto copertina https://pixabay.com/it/polizia-carabinieri-auto-3394767/

ultimo aggiornamento: 10-03-2019

X