Un gruppo di miliziani ha attaccato la cattedrale di Alindao in Africa. Secondo i primi dati ufficiali il bilancio dei morti sarebbe di 42.

ROMA – L’Africa è ancora una volta protagonista involontaria di un attacco contro i cattolici. Secondo quanto riportato dalla fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre, nella giornata di giovedì 15 novembre un gruppo di ribelli avrebbe colpito la cattedrale di Alindao. Non si conosce il bilancio ufficiale ma si parla di almeno 42 morti anche se fonti locali ne dichiarano oltre 100. Tra le vittime anche due sacerdoti.

Africa, autobus in fiamme in Zimbabwe: ci sono morti

Non solo l’attacco ad Alindao, ma in queste ore l’Africa deve fare i conti anche con una tragedia nello Zimbabwe. Per motivi ancora da accertare un autobus avrebbe preso fuoco nelle vicinanze di Gwanda. Il bilancio è tragico: 42 persone sono morte mentre altre 20 sono rimaste ferite.

Le autorità locali sono al lavoro per cercare di individuare le cause che hanno portato al rogo. Secondo le prime indiscrezioni le fiamme sarebbe state provocate dallo scoppio di una tanica di benzina che un passeggero aveva portato con sé ma anche in questo caso si vogliono attendere dei riscontri ufficiali.

Non è un momento molto semplice per il Paese africano visto che neanche una settimana fa un evento molto simile aveva provocato 50 vittime. Anche in quel caso un autobus per motivi ignoti aveva preso fuoco. Si lavora per cercare di porre fine a questi eventi che hanno causato il decesso di diverse persone innocenti.

fonte foto copertina https://twitter.com/AaminAmbulance


Stati Uniti, il giudice ordine a Trump di restituire il pass al giornalista della CNN

Francia, Parigi al fianco Domenico Lucano: decisione politica inaccettabile