Attentato in Egitto, esplosione nei pressi delle Piramidi di Giza

Ritorna la paura attentato in Egitto. Una forte esplosione nei pressi delle Piramidi di Giza ha provocato il ferimento di oltre dieci persone.

IL CAIRO (EGITTO) – Ritorna a colpire il terrorismo in Egitto. Nella giornata di domenica 19 maggio 2019 una forte esplosione ha provocato il ferimento di sedici persone che stavano passando con un autobus turistico presso le Piramidi di Giza. Secondo le prime indiscrezioni che arrivano dalla stampa locale, i feriti dovrebbero essere egiziani (dieci) e sudafricani (sei) ma il bilancio al momento è provvisorio.

Al momento nessuna rivendicazione da parte di gruppi terroristici ma non è la prima volta che in queste zone avviene un attentato simile. Altre volte i turisti sono stati presi di mira dagli attentati con una situazione che continua ad essere molto pericolosa in Egitto e non solo. Non sono stati segnalate vittime ma la situazione è in continuo aggiornamento con i soccorritori che sono ancora sul posto.

Attentato in Egitto, esplosione nei pressi della Piramide di Giza

Secondo le prime informazioni l’ordigno è stato nascosto lungo la strada e fatto esplodere al passaggio dell’autobus turistico. Le prime informazioni parlano di 16 feriti ma alcuni media internazionali fanno salire il bilancio a 25 con i turisti coinvolti di nazionalità sudafricana. Si tratta al momento solo di un numero ipotetico visto che il bilancio potrebbe aumentare nel giro di poche ore.

Non c’è stata ancora nessuna rivendicazione da parte dei gruppi terroristici che nelle prossime ore potrebbero ‘esultare’ per questo attentato. Ritorna, quindi, l’incubo terrorismo in Egitto che già in passato ha dovuto fare i conti con diversi attentati. Questa volta non ci dovrebbero essere vittime ma non sono state comunicate le condizioni dei feriti. Sono in corso tutti i rilievi per cercare di capire meglio la natura di questo ordigno e di conseguenza risalire alla matrice del gruppo terroristico.

ultimo aggiornamento: 19-05-2019

X