Nuovo attentato a Kabul. I kamikaze hanno colpito durante una cerimonia religiosa. Il primo bilancio è di 40 morti e ben 60 feriti.

KABUL (AFGHANISTAN) – In Afghanistan i terroristi continuano a colpire. Nella giornata di martedì 20 novembre un kamikaze si è fatto esplodere durante una cerimonia religiosa, provocando almeno 40 morti e oltre 60 feriti. Secondo quanto riportato dai media locali, l’uomo ha preso di mira una sala dove c’erano almeno mille persone che stavano commemorando l’anniversario della nascita di Maometto.

Proprio l’alto numero di persone fa temere che il bilancio si possa aggravare visto anche l’alto numero delle persone che sono state coinvolte in questo attentato.

elicottero Afghanistan
Fonte foto: https://twitter.com/lanuovasardegna

Attentato a Kabul, non c’è stata la rivendicazione

L’attentato odierno di Kabul non è stato ancora rivendicato. Gli inquirenti locali pensano ai Taliban ma in passato anche il gruppo locale dell’ISIS ha colpito i religiosi. Le indagini proseguiranno per cercare di identificare il kamikaze che si è fatto esplodere. Solamente in questo modo si potrebbe risalire al gruppo che ha pianificato questo tragico attacco.

Non è la prima volta che l’Afghanistan viene presa di mira da parte degli attentatori. In passato sono stati diversi gli episodi che hanno visto diversi attentati. Una delle stragi più importanti sono state durante le elezioni nel Paese. Nei diversi attacchi sono stati causati 56 morti e 379 feriti. Numeri tremendi che fanno vedere la difficoltà di una nazione che deve fare i conti sempre con i vari gruppi che in passato hanno dichiarato guerra alle altre forze che sono al lavoro per cercare di far ritornare la pace.

fonte foto copertina https://twitter.com/initalianews

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
afghanistan attentato esteri kabul

ultimo aggiornamento: 20-11-2018


Morto un capodoglio in Indonesia: nel suo stomaco oltre 6 kg di plastica

Amazon, Jeff Bezos dona 97,5 milioni di dollari ai senzatetto