Ritorna l’incubo terrorismo a Parigi: uomo accoltella passanti in pieno centro

Parigi cade nuovamente nell’incubo terrorismo. Un uomo ha accoltellato i passanti in pieno centro gridando ‘Allah Akbar’. L’Isis rivendica l’attacco.

PARIGI – In un sabato sera di primavera Parigi ritorna nell’incubo terrorismo. Un uomo in pieno centro, a due passi dal teatro dell’Opera, ha accoltellato i passanti al grido di ‘Allah Akbar’. Il bilancio parla di una donna morta e di quattro persone rimaste ferite, di cui due in gravi condizioni.

Immediata la reazione della Polizia che ha ucciso immediatamente l’aggressore. Sul caso – come riferisce il procuratore della capitale francese – Francois Molins – sta indagando l’antiterrorismo. Al momento non è stato svelato nessun particolare sull’aggressore.

Attraverso il suo organo di propaganda Amaq, l’Isis ha rivendicato l’attacco all’arma bianca di Parigi precisando che a compierlo è stato un soldato dello Stato Islamico.

Attentato a Parigi, Macron: “Non arretreremo di un millimetro”

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti l’uomo intorno alle 21 ha scatenato la sua furia scagliandosi contro almeno otto persone nell’affollata rue Saint-Augustin al grido di ‘Allah Akbar’. La Polizia ha aperto il fuoco dopo una manciata di secondi abbattendolo immediatamente.

L’uomo – secondo alcune fonti – è rimasto a terra alcuni minuti prima di spirare. Ai poliziotti intervenuti sul posto avrebbe detto “uccidetemi o vi ammazzo“. Oltre ai quattro feriti e alla donna che ha perso la vita, altre cinque persone sarebbero state coinvolte in questo attentato ma per loro non ci sono gravi conseguenze.

Immediata anche la reazione di Emmanuel Macron che attraverso il suo profilo ufficiale di Twitter scrive: “La Francia paga ancora una volta il prezzo del sangue ma non cede un millimetro di libertà. Il mio pensiero va alle vittime e ai feriti, oltre che ai loro cari. Saluto a nome di tutti i francesi il coraggio dei poliziotti che hanno neutralizzato il terrorista“.

EMMANUEL MACRON
EMMANUEL MACRON

 

ultimo aggiornamento: 13-05-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X