Cina, attentato in una scuola elementare di Chaoyangpo. Morti otto bambini, arrestato l’autore dell’attacco. È un quarantenne già noto alle forze dell’ordine.

Tragedia in Cina, dove otto bambini sono rimasti uccisi in un attentato in una scuola elementare. L’attacco è avvenuto proprio alla riapertura delle scuole dopo le vacanze estive.

Attentato in una scuola elementare di Chaoyangpo, in Cina. Uccisi otto bambini

L’attacco ha avuto luogo a Chaoyangpo, nella provincia di Hubei. Al momento sono state chiarite le dinamiche dell’attentato che ha colpito una scuola elementare. Nell’istituto si trovavano bambini di età compresa tra i 6 e i 13 anni. Non sono state fornite indicazioni sull’età delle vittime.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Ambulanza
Ambulanza

Il bilancio: morti otto bambini, ancora sconosciuto il numero dei feriti

Il bilancio è di almeno otto morti e diversi feriti, di cui non si conoscono l effettive condizioni, Il timore è che il conto delle vittime possa aggravarsi, ma ulteriori informazioni attendibili saranno a disposizione dopo gli aggiornamenti medici e della polizia cinese. I bambini che hanno assistito all’attentato, alle scene di violenza e all’uccisione dei compagni di scuola hanno ricevuto e riceveranno un’assistenza psicologica per provare a limitare gli effetti sulla persona.

Arrestato l’attentatore, è un uomo di quarant’anni già arrestato per tentato omicidio

L’autore dell’attentato alla scuola elementare di Chaoyangpo è un uomo di quarant’anni, arrestato dalle autorità e al momento in carcere. Il soggetto, già noto alle forze dell’ordine per aver scontato una condanna per tentato omicidio, dovrà chiarire il movente che lo ha spinto a uccidere dei bambini innocenti.


Dorian, 5 morti alle Bahamas. Attesa in Florida, l’uragano perde potenza

Alabama, quattordicenne stermina la sua famiglia a colpi di pistola: cinque vittime