Atto di precetto e decreto ingiuntivo, tutto quello che c’è da sapere: cosa sono, titolo esecutivo, termini di efficacia e notifica

Atto di precetto e decreto ingiuntivo, ecco una serie di informazioni: cosa sono, termini di efficacia e caratteristiche.

Atto di precetto

L’atto di precetto è un atto che viene richiesto dal creditore ed inviato al debitore inadempiente come una sorta di intimidazione al pagamento del titolo esecutivo, che può essere una sentenza, un decreto ingiuntivo, una cambiale o un assegno. Con l’atto di precetto il creditore richiede al debitore il pagamento del titolo esecutivo entro un termine non inferiore ai 10 giorni. In caso di mancata risposta ed adempimento del debito, si procede con l’esecuzione forzata che consiste nel pignoramento dei beni materiali e immateriali. All’interno del precetto deve essere contenuto l’avvertimento che anticipa, in caso di mancato pagamento, l’esecuzione forzata. Presupposto del precetto è la presenza di un titolo esecutivo che può essere: una sentenza anche di primo grado, una cambiale, un assegno o un decreto ingiuntivo a cui non è stata rivolta opposizione entro i 40 giorni dalla notifica.

Decreto ingiuntivo

Cos’è invece il decreto ingiuntivo? Si tratta di un provvedimento che viene richiesto al giudice da parte di un soggetto titolare di un credito, riconosciuto da prova scritta, nei confronti di un soggetto debitore chiamato ad adempiere l’obbligo di pagamento entro 40 giorni dalla notifica. In caso di mancato adempimento o mancata opposizione del soggetto debitore, si provvederà all’esecuzione forzata con pignoramento dei beni mobili, immobili o credito del soggetto. Il decreto ingiuntivo è uno strumento di tutela immediata nei confronti del creditore visto che consente al soggetto di acquisire in tempi rapidi un titolo per agire verso il soggetto debitore. E’ possibile anche la presenza di un decreto ingiuntivo in assenza di contraddittorio tra le parti; in questo caso trattasi di un provvedimento dal carattere solo documentale che rappresenta la conclusione della fase monitoria.

certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 29-03-2017


Comprare obbligazioni online e non solo, una guida per la scelta

Analisi e prospettive del trend di mercato, aprile 2017