L’Audi A5 DTM Selection è una speciale versione in edizione limitata a soli 50 esemplari della A5. Al look racing unisce il motore 3.0 TDI da 245 CV in grado di spingerla a 250 km/h.

Le vetture dal look racing sono tornate negli ultimi tempi di moda. Ciò è dovuto anche al fatto che sempre più Case ampliano l’offerta dei propri modelli con versioni speciali calibrate per una particolare clientela in rapida espansione, quella dei “pistaioli”, ovvero appassionati che amano l’ineguagliabile piacere di portare la propria auto al limite in pista, unico luogo dove è possibile raggiungere le massime prestazioni.

Accanto ai modelli specifici, realizzati per l’impiego sia in strada sia in circuito, non mancano quelli che di racing hanno soprattutto il look, ma restano sostanzialmente il modello di serie. È questo il caso dell’Audi A5 DTM Selection ispirata al Deutsche Tourenwagen Masters o DTM (Campionato Tedesco Turismo) organizzato in Germania ma con gare disputate in tutta Europa che vedono la partecipazione dei più importanti marchi tedeschi.

L’Audi A5 DTM Selection sfoggia una livrea “rosso Misano” decorata con gli adesivi da corsa Audi Sport e DTM, ma anziché adottare i motori più potenti della gamma, come il V6 della S5 o il V8 della RS5, sceglie il 6 cilindri TDI diesel, con potenza portata a 245 CV, completato dal cambio automatico S tronic a sette rapporti e dalla trazione integrale quattro.

Le prestazioni restano in ogni caso di tutto rispetto. L’Audi A5 DTM Selection passa da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi e raggiunge una velocità massima (limitata elettronicamente) di 250 km/h. Il diesel offre consumi decisamente contenuti. I dati della Casa parlano di 6,3 l/100 km.

L’Audi A5 DTM Selection per giustificare il prezzo in Germania di 74.540 euro gioca tutto sul look. Diverso frontale, più aggressivo, con griglie esagonali e calandra single frame in nero lucido come le calotte degli specchietti. Fascia scura con logo DTM alla base, appena sopra il profilo a lama delle minigonne. Cerchi in lega da 20 pollici con rifiniture in titanio che calzano pneumatici 265/30 R 20. Vetri posteriori oscurati. Battitacchi firmati Audi Sport. Sedili sportivi con cuciture a vista rosse e nere. Spoiler fisso posteriore. Tocco finale, la luce di cortesia che proietta sull’asfalto la scritta DTM.

Clicca sulle foto per ingrandirle ed entrare nella galleria fotografica


BMW M2 Coupé: nel mito della 2002 Turbo

Kawasaki ZZR1400: adrenalina pura