Audi Q7 e-tron: divertimento “green”

In arrivo nel 2016, grazie alla sua power unit ibrida da 373 CV l’Audi Q7 e-tron sarà una delle maxisuv 4×4 più veloci e green del pianeta.

Grande fermento a Ginevra intorno alla nuova Q7: sono in molti che aspettano con curiosità di guidarla. Per la maxisuv di Ingolstadt il conto alla rovescia è iniziato ma per averla c’è ancora da pazientare: in prevendita in Italia da fine marzo (a partire da 65.900 euro), arriverà nelle concessionarie solo in giugno. Al Salone, però, le attenzioni dei giornalisti e dei clienti si sono concentrate su un particolare modello della nuova gamma, la Q7 e-tron, di cui era esposto anche un interessante spaccato del telaio, con la power unit in evidenza. Con i suoi 1,6 litri per 100 km questa tedesca ibrida plug-in sarà una delle vetture più “green” del pianeta, alla faccia di chi da sempre demonizza le Sport utility come inquinanti. La brutta notizia è che per averla bisognerà pazientare sino al 2016.

Trazione integrale quattro, un V6 diesel di 3 litri da 258 cv abbinato a un motore elettrico da 126 cv, la Q7 e-tron potrà contare su performance di rilievo grazie a una potenza combinata di 373 CV. Anche il piacere di guida e le doti in fuoristrada promettono molto, con 700 Nm di coppia dichiarati e l’adozione di un cambio automatico Tiptronic a 8 rapporti con marce basse piuttosto corte. Tra i suoi atout, però, ci sono numerose soluzioni tecnologiche: oltre al “virtual cockpit” che ha debuttato sulla TT, da segnalare il climatizzatore di tipo “pompa a calore” (alimentato dal sistema elettrico) che permette di programmare il riscaldamento o il raffreddamento dell’abitacolo per tempo prima dell’utilizzo del veicolo. Per farlo basterà utilizzare semplicemente lo smartphone o il tablet, grazie a una app dedicata.

Dimensioni maxi senza rinunce per la sportività. Per la seconda e-tron della gamma Audi, la prima plug-in con un diesel, la Casa tedesca promette uno 0-100 km/h in appena 6 secondi e una punta velocistica di 225 km/h. Dati da coupé, più che da pesante sport utility. Se poi si considera che in media emette appena 50 g/km di CO2 e che grazie a una batteria agli ioni di litio da 17,3 kW può percorrere sino a 56 km in marcia elettrica (in modalità ZEV scatta da 0 a 60 km/h in 6,1 secondi), allora anche la coscienza “eco” può dormire sonni tranquilli. Tanto più che proprio mentre si fa la “nanna”, il sistema di ricarica di bordo, collegabile alla normale rete domestica, può fare il pieno alle batterie della Q7, così da renderla pronta la mattina seguente per l’utilizzo in modalità elettrica o per un viaggio no stop di 1.410 km, grazie all’elevata autonomia garantita dalla soluzione ibrida.

Clicca sulle foto per ingrandirle ed entrare nella galleria fotografica.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 09-03-2015

Redazione News Mondo

X