Audi R8 V10: nuovo motore

Nuovo motore 5.2 V10 FSI per l’Audi R8 V10 presentata ufficialmente a Ginevra. Nella versione Plus sviluppa 610 CV e arriva a 330 km/h.

Capolavoro di design firmato Walter de Silva e tecnico opera di Wolfgang Hatz, la Audi R8 mantiene inalterato, a dispetto degli anni, tutto il suo unico e aggressivo fascino. Merito dei sapienti interventi estetici e tecnici che l’hanno fatta evolvere nel corso degli anni senza tuttavia snaturare il progetto iniziale.

Presentata nel 2003 al Salone di Francoforte, la R8 ha subito conquistato il cuore degli appassionati. Tuttavia il tempo passa ed anche per il modello simbolo di Casa Audi è giunto il momento di cambiare pelle, o meglio motore. Via il V8 delle origini e spazio al 5.2 V10 FSI montato anche sulle Lamborghini. Due le varianti: la cattivissima R8 V10 Plus e la più tranquilla, si fa per dire, R8 V10. Nella prima i cavalli sono 610 a 6500 giri/min. Passa da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi, da 0 a 200 in 9,9 secondi e tocca i 330 km/h. La seconda si deve accontentare di raggiungere “solo” i 323 km/h e scattare da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi.

A simili performance fanno da riscontro consumi sensibilmente diminuiti rispetto a quelli delle V8. Grazie anche alla doppia iniezione diretta e indiretta, al sistema cylinder-on-demand e allo Start&stop la V10 fa segnare 11,8 litri per 100 km, mentre la V10 Plus 12,4 litri per 100 km.

La trazione “quattro”, tipica di Audi, ora si può avvalere di un nuovo cambio a sette marce, doppia frizione S tronic. Nuovo anche il sistema autobloccante posteriore e frizione elettroidraulica multidisco anteriore, che sostituisce il precedente giunto viscoso. Il vantaggio principale è quello di essere in grado di trasmettere sino al 100% della coppia a uno soltanto dei due assi.

Dentro l’abitacolo spicca il nuovo volante multifunzione che ora integra anche il pulsante per avviare il motore. Un apposito tasto permette di inserire la nuova modalità di guida performance che trasforma la R8 in una sportiva di razza, con assetti adatti all’impiego in pista. Di serie viene fornita con pneumatici 245/35 davanti e 295/35 dietro su cerchi da 19”, ma sono disponibili anche da 20” con gomme 245/30 e 305/30. Sulla V10 l’impianto frenante è affidato di serie a dischi in acciaio a margherita, mentre sulla V10 Plus i dischi sono carboceramici.

L’ampio impiego di materiali ultra leggeri e di un mix di carbonio e alluminio ha portato a ridurre il peso, la V10 Plus dichiara 1454 kg. Futuristici e futuribili i gruppi ottici (optional) dotati di tecnologia laser e il virtual cockpit già utilizzato con successo sulla TT. Le nuove R8 V10 saranno in vendita dall’estate, la V10 a 165.000 euro e la Plus a partire da 187.400 euro.

Clicca sulle foto per entrare nella galleria fotografica

ultimo aggiornamento: 27-02-2015

X