In aumento le multe legate ad un uso improprio dei monopattini elettrici. E il nodo sembra essere concettuale.

Nelle ultime settimane si registra un aumento delle multe per le persone alla guida di monopattini elettrici. Si tratta di una delle grandi novità che stiamo imparando a conoscere sulle strade italiane, ma senza ombra di dubbio ci sono ancora delle lacune normative. Inoltre si registrano comportamenti a volte irresponsabili da parte dei conducenti dei mezzi che non sempre si rendono conto di essere a tutti gli effetti soggetti attivi sulle strade italiane.

Polizia locale
Polizia locale

In aumento i monopattini elettrici in circolazione

Dalla ripresa della circolazione alla fine del lockdown si sono registrati diversi incidenti che hanno visto, loro malgrado, coinvolti i conducenti di monopattini elettrici. Questo aspetto è legato anche a un aspetto prettamente statistico. Negli ultimi mesi sono aumentati i monopattini in circolazione sulle nostre strade.

Monopattino elettrico
Monopattino elettrico

Monopattini elettrici, multe in aumento

Ma non sono aumentati solo i monopattini elettrici, sono aumentate anche le multe per violazioni del Codice della Strada, uso improprio e parcheggi pericolosi. Secondo i dati a disposizione, in una città come Roma si registrano in media cento violazioni ogni ora.

Il nodo concettuale

Uno dei nodi principali sembra essere quello concettuale. Molti faticano a considerare il monopattino come un vero e proprio mezzo di trasporto che deve rispondere a regole precise per la sicurezza di tutti gli utenti della strada.

Inoltre non bisogna sottovalutare il fatto che gli automobilisti ancora non sono abituati a condividere la strada con questi nuovi mezzi di trasporto, ancora difficili da leggere e interpretare.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
codice della strada monopattini elettrici motori

ultimo aggiornamento: 12-09-2020


MotoGP, pole position di Vinales a Misano. Prima fila per Morbidelli, 4° Rossi

Jean Todt, “Ho visto Schumacher la scorsa settimana…”