Aumentati i vitalizi agli ex parlamentari. Fico: “I tagli restano”.

ROMA – Aumentati i vitalizi agli ex parlamentari. La decisione, a sorpresa, è stata presa dalla Camera.

Il Consiglio giurisdizionale di Montecitorio ha deciso di appoggiare il ricorso di 1.400 deputati che hanno richiesto l’aumento degli assegni se le condizioni di vita peggiorano. Con questa sentenza i politici pensionati potranno chiedere “la rideterminazione del trattamento economico, nel caso in cui sia determinata una grave e documentata compromissione delle condizioni di vita personali e familiari“.

Il presidente Fico frena: “L’impianto della delibera resta immutato”

Il presidente della Camera, Roberto Fico, ha frenato sulla possibilità di fare un passo indietro in futuro: “Il Consiglio di giurisdizione della Camera – scrive sui social l’esponente pentastellato – si è espresso sulla delibera che supera i vitalizi. L’impianto della delibera resta immutato come i risparmi per Montecitorio. La delibera che ricalcola i vitalizi è un provvedimento serio e giusto, che rivendico in pieno“.

Il titolare di Montecitorio aggiunge: “Il Consiglio interviene su un punto specifico che avevamo già previsto nel provvedimento e affrontato in precedenza. La modifica riguarda l’ampliamento dei casi in cui le persone che versano in situazioni molto gravi potranno avere un taglio ridotto. Questi casi verranno valutati singolarmente“.

Roberto Fico
Roberto Fico

I tagli dei vitalizi agli ex parlamentari

Il provvedimento, voluto fortemente dal presidente Roberto Fico, è entrato in vigore il 1° gennaio 2019. In base alla misura approvata dal Governo, 1.338 parlamentari hanno avuto una riduzione dell’assegno del 40-60% con due tetti fissati a 980 e 1.470 euro.

Con questa decisione i politici potranno chiedere una revisione delle proprie pensioni. Le discussioni, come precisato dallo stesso Fico, saranno individuali e il risparmio, secondo quanto detto dal titolare di Montecitorio, si dovrebbe aggirare intorno ai 44 milioni di euro.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.


Mario Giarrusso e Nicola Acunzo espulsi dal M5s

Mes e coronavirus, il premier Conte incontra il presidente Mattarella