Australia, 33enne ucciso da uno squalo a Cid Harbour. Il ragazzo è morto in ospedale a causa delle riferite riportate.

AUSTRALIA – È morto a causa di un attacco di uno squalo un giovane di 33 anni che si trovava a Cid Harbour, nelle isole Whitsunday. Il ragazzo era in gita con un gruppo di amici quando è stato aggredito e ucciso dall’animale.

Australia, trentatreenne ucciso da uno squalo

Stando alle prime informazioni trasmesse dai media australiani, il trentatreenne si trovava su uno yacht insieme a un gruppo di amici quando avrebbe deciso di farsi un bagno. Non è chiaro il motivo che ha spinto lo squalo ad attaccare il giovane, immediatamente soccorso dall’equipaggio di un’altra barca che si trovava nelle vicinanze.

Il giovane è stato trasportato in elicottero in ospedale dove è stato operato d’urgenza. I medici non sono riusciti a salvare la vita al giovane, arrivato in condizioni gravissime a causa del sangue perso e dell’arresto cardiaco in corso, scatenato forse dal panico e dal dolore.

Australia, Cid Harbour è considerata una zona a rischio

Le autorità hanno ricordato come quella di Cid Harbour sia una zona particolarmente rischiosa. Solo nel mese di settembre (2018 ndr) si erano verificati altri due casi di persone attaccate dagli squali. Una delle due vittime era stata una bambina di dodici anni alla quale è stata amputata una gamba.

A settembre una vittima negli Stati Uniti, la prima a distanza di ottant’anni

Sempre nel mese di settembre, un ragazzo ventisei anni è morto a Cape Cod, negli Stati Uniti. Il caso ha destato particolarmente clamore perché si è trattato della prima vittima degli squali a ottant’anni dall’ultimo caso avvenuto negli States.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Australia Cid Harbour esteri evidenza

ultimo aggiornamento: 06-11-2018


Migranti, morte diciassette persone che tentavano di raggiungere la Spagna

Francia, pianificavano attentato contro Macron: arrestate sei persone