Attimi di paura nella serata del 20 luglio a Pomigliano d’Arco. Una macchina è finita contro un gruppo di militari che stava facendo dei rilievi dopo un incidente stradale.

POMIGLIANO D’ARCO (NA) – Una tragedia ha sconvolto la serata del 20 luglio a Pomigliano d’Arco, cittadina in provincia di Napoli. Un 26enne con la sua auto è finito contro una pattuglia dei carabinieri che era al lavoro per effettuare i rilievi dopo un incidente stradale.

Il bilancio è molto grave: un militare e una guarda giurata, alla guida del mezzo incidentato, hanno perso la vita mentre un altro carabinieri è stato trasportato in gravi condizioni in ospedale. Le altre persone presenti sul luogo sono riuscite a salvarsi lanciandosi a bordo della strada.

Carabinieri
Carabinieri (fonte foto https://www.facebook.com/carabinieri.it/)

Incidente mortale a Pomigliano d’Arco: il 26enne è denunciato per omicidio stradale

Secondo una prima ricostruzione effettuata dagli inquirenti, la pattuglia dei militari era intervenuta sulla statale stradale 7 bis per effettuare dei rilievi dopo un incidente stradale che ha visto coinvolte una Opel Zafira e una Hyundai Atos. Giunti quasi al termine delle operazioni, è arrivata ad alta velocità una macchina che ha travolto le tre persone presenti sulla strada. Gli altri militari si sono salvati lanciandosi ai lati sulla strada.

La guardia giurata ha perso la vita sul colpo mentre l’appuntato dei carabinieri è deceduto subito dopo il trasporto in ospedale. Restano gravi le condizioni del vicebrigadiere che è ancora in pericolo di vita.

Il 26enne che guidava la Golf è stato fermato dalla Polizia Stradale di Nola e denunciato per omicidio stradale.

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha voluto esprimere il cordoglio al Comandante dell’Arma dei carabinieri e ai familiari dell’appuntato scelto che ha perso la vita mentre era sul luogo di lavoro. Nella nota del Viminale, il vicepremier ha espresso le condoglianze alla famiglia della guardia giurata e la vicinanza al vicebrigadiere che sta lottando tra la vita e la morte.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Per rimanere informato in tempo reale su tutto quello che succede nel mondo, iscriviti sul nostro canale Telegram, CLICCANDO QUI!


Sparatoria a Brindisi, la polizia uccide un rapinatore

Agguato di ‘Ndrangheta: ucciso un pregiudicato in provincia di Reggio Calabria