L’autodromo di Monza conferma il GP e mette in vendita i biglietti per il fine settimana che va dal 4 al 6 settembre. Ma è difficile che si corra a porte aperte.

Qualcosa si muove nel mondo della Formula 1, e la conferma arriva dagli organizzatori del Gp di Monza, che hanno confermato l’appuntamento attualmente in programma per il fine settimana del 4-6 settembre.

L’Autodromo di Monza conferma il GP

Con un tweet datato 8 maggio, l’autodromo di Monza ha confermato il GP e le date. La Formula 1 passerà per l’autodromo nel fine settimana che va dal 4 al 6 settembre.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Sebastian Vettel
Monza 06/09/2019 – prove libere F1 / foto Insidefoto/Image Sport nella foto: Sebastian Vettel

Biglietti i vendita sul sito ufficiale dell’Autodromo

La cosa sorprendente è che sul sito dell’Autodromo sono stati messi in vendita anche i biglietti per il fine settimana di gara. Questo nonostante le notizie a disposizione facciano ipotizzare che anche a settembre si possa correre realisticamente solo a porte chiuse. Nel dubbio mettere in vendita i biglietti rappresenta una fuga in avanti dettata da un’ondata di ottimismo che in qualche modo può anche avere effetti positivi sul sistema.

Difficile che si possa correre effettivamente a porte aperte

La speranza è ovviamente che da qui al mese di settembre l’emergenza coronavirus possa essere rientrata – difficile se non impossibile – o almeno gestibile. Difficile però che l’Autodromo possa aprire le porte degli impianti ai tifosi. Anche dai vertici della Formula 1 fanno sapere che con ogni probabilità in Europa si correrà a porte chiuse. Certo, mai come in questo caso nella speranza di essere smentiti.

ultimo aggiornamento: 09-05-2020


F1, Carey: ‘Fiduciosi di correre, anche se non ci sono garanzie’

Il coronavirus e la sharing economy, Uber taglia 3.700 posti